Lastre di gres di grande formato: focus su membrane anti-frattura e stuccature antibatteriche

Mapei presenta le diverse soluzioni per la posa di lastre di grande formato attraverso l’utilizzo di membrane anti-frattura e stuccature antibatteriche. L’utilizzo di prodotti Mapei permette di lavorare in sicurezza con un risultato ottimale.


Le soluzioni MAPEI per la posa delle grandi lastre di gres grande formato e basso spessore

Ormai da molti anni in Italia si è diffusa la produzione di lastre di gres porcellanato realizzate in svariati colori e fantasie, in grande formato e basso spessore. Tali lastre dal punto di vista estetico danno alle superfici un aspetto compatto e continuo, riducendo fortemente la presenza di fughe e giunti sul rivestimento. Per l’incollaggio di queste grandi lastre occorrono adesivi con eccellenti capacità adesive, deformabili per assecondare il naturale movimento del sistema sottofondo-piastrella e facili da applicare, per ottenere la completa copertura del retro della lastra con l’adesivo, in totale assenza di pericolosi vuoti sotto il pavimento (in accordo alle norme di riferimento per la posa dei pavimenti e rivestimenti UNI 11493).

Mapei da alcuni anni ha sviluppato una innovativa linea di adesivi cementizi alleggeriti, particolarmente adatti per questo tipo di posa, la famiglia Ultralite: prestazioni straordinarie per tutti i tipi di piastrelle ceramiche e per materiale lapideo. Ad altissima resa, leggeri da trasportare per facilitare la logistica in cantiere (facile trasporto al piano), non appesantiscono la lastra durante la movimentazione. Eccellente bagnatura del rovescio delle piastrelle, versione bianca o grigia anche a presa rapida.

È necessario, tuttavia, considerare alcuni ulteriori dettagli inerenti la posa di pavimenti e rivestimenti ceramici: la piastrellatura è un sistema composto da più strati e al di sotto del rivestimento è solitamente presente un supporto (tipo il massetto) sul quale vengono realizzati dei giunti di controllo.

Spesso accade che le campiture dei giunti di controllo realizzati sul massetto non coincidano con il formato o il disegno previsto per la posa di un gres porcellanato di grande formato. O ancora, nel caso di posa sul pavimento esistente, il vecchio pavimento presenterà dei giunti che tecnicamente andrebbero rispettati (per via dei movimenti a cui è soggetto). Posando il nuovo rivestimento occorrerebbe tagliare la piastrella in corrispondenza del giunto, perdendo così uno dei pregi estetici più apprezzati di questo tipo di lastre. Un'eccellente soluzione a questo genere di problematiche è utilizzare una membrana desolidarizzante.

 

Membrane desolidarizzanti o anti-frattura: cosa sono

Le membrane desolidarizzanti sono definite dall’Handbook Tile Council of North America (TCNA) come membrane di plastica geometricamente configurate in modo da creare uno spazio di aria tra la pavimentazione in piastrelle e il sottofondo. Questo genere di membrane (ne esistono di varie tipologie), consente alla pavimentazione e al sottofondo movimenti indipendenti, limitando così il trasferimento delle tensioni sulla pavimentazione. Ne deriva che l'applicazione di una membrana desolidaizzante permette di posare un pavimento ceramico anche di grande formato senza il tassativo rispetto dei giunti presenti sul sottofondo.

Le normative di posa UNI 11493-1 e UNI 11714-1 inerenti la posa delle piastrelle ceramiche e delle pietre naturali definiscono le caratteristiche principali che i supporti (ad esempio sottofondi cementizi, o preesistenti pavimenti ceramici e in legno, o ancora i massetti in anidrite) devono avere per essere idonei a ricevere un rivestimento di ceramica o di pietra naturale. Nella realtà di cantiere, tuttavia, i sottofondi (sia in fase di realizzazione che da ristrutturare) risultano a volte privi dei requisiti richiesti: umidità, giunti di frazionamento o fessure, stabilità e impermeabilità, se non correttamente gestiti, possono creare un danno estetico e funzionale alla pavimentazione che dovrà essere installata.

Inoltre, le nuove tipologie di lastre ceramiche ormai diffuse sul mercato, in formati di dimensioni sempre crescenti (si pensi al grès porcellanato 1x3 m ma anche “solo” a lastre da 1x1 m), richiedono al progettista soluzioni adeguate che tengano conto delle istanze tecniche degli elementi costruttivi che fungono da supporto e i disegni e le geometrie di questi nuovi rivestimenti. Come conciliare, per esempio, il posizionamento dei giunti di frazionamento di un massetto, con le esigenze estetiche di un pavimento costituito da elementi di grande formato che non prevede tagli sulla sua superficie?

Il sistema di posa MAPEGUARD UM35 nasce per offrire una soluzione valida in tutti questi casi.

 

Posa grandi lastre gres: il sistema di posa MAPEGUARD UM35

 

Il sistema di posa completo Mapei per la posa delle grandi lastre in gres

MAPEGUARD UM 35 (Uncoupling Membrane) è una membrana desolidarizzante, antifrattura e impermeabilizzante, composta da uno strato alveolare in HDPE con superficie irruvidita e da un tessuto in polipropilene sul retro.

Con MAPEGUARD UM 35, Mapei è in grado di fornire ai propri clienti un sistema completo e comprensivo non solo della membrana stessa ma anche di prodotti quali massetti, rasanti, adesivi, stuccature, sigillanti, il tutto al fine di effettuare un lavoro a regola d’arte.

 


Campi di applicazione della membrana desolidarizzante MAPEGUARD UM 35

  • Fessure. In presenza di sottofondi meccanicamente resistenti ma fessurati o lesionati, si può applicare MAPEGUARD UM 35 come membrana desolidarizzante e antifrattura. La sua funzione è quella di impedire ai movimenti generati dalle fessure esistenti (o che si andranno a formare nei sottofondi di nuova realizzazione non stagionati) di causare un danno al nuovo pavimento, incollato.

  • Giunti. MAPEGUARD UM 35 permette di evitare il rispetto, sullo strato ceramico o lapideo, dei giunti di frazionamento presenti sui sottofondi, evitando dunque di tagliare i rivestimenti da posare. Successivamente alla posa, si andranno a realizzare giunti di dilatazione nel solo rivestimento finale, come indicato nelle norme precedentemente citate.

  • Controllo del vapore. L’eventuale umidità residua presente nei sottofondi è smaltita grazie ai canali d’aria presenti sul retro della membrana. MAPEGUARD UM 35 risulta pertanto idonea per essere utilizzata su sottofondi umidi e/o non perfettamente stagionati anche in esterno.

  • Impermeabilizzante. MAPEGUARD UM 35 è una membrana impermeabile in grado di proteggere i supporti dalle infiltrazioni di acqua conferendo maggiore durabilità. È utilizzabile all’interno e all’esterno in combinazione con MAPEBAND EASY per la sigillatura impermeabile dei giunti tra i vari teli e per l’impermeabilizzazione dei punti critici (spigoli, angoli).

  • Distribuzione del calore. MAPEGUARD UM 35 garantisce inoltre, in caso di posa su massetto radiante anche a basso spessore, una distribuzione uniforme del calore grazie ai canali di aria presenti evitando così “punti caldi” nel pavimento.

CLICCA QUI - Scopri di più su MAPEGUARD UM 35


 

Stuccatura della piastrellatura ceramica ad alte prestazioni

La moderna chimica applicata alla tecnologia dei materiali da costruzione ha permesso l’introduzione sul mercato di una nuova generazione di stuccature epossidiche (storicamente relegate al settore industriale) molto facili da impiegare, favorendone l’impiego nei cantieri civili o residenziali. Non è più raro oggigiorno utilizzare stuccature epossidiche anche in abitazioni e negozi, o perlomeno in quegli spazi più “sollecitati” chimicamente quali bagni e cucine dove una stuccatura non assorbente, più facile da pulire e igienizzare, risulta la soluzione auspicata.

Per questa ragione MAPEI negli ultimi anni ha introdotto anche nel settore delle stuccature epossidiche prodotti caratterizzati dall’elevata lavorabilità e dall’aspetto estetico gradevole, disponibili in moltissimi colori che consentono di abbinarsi alle piastrelle più popolari.  Tale obbiettivo vede una sua applicazione pratica nell’introduzione nel marzo 2021, di KERAPOXY EASY DESIGN l’ultimo ritrovato di MAPEI e frutto di anni di ricerca e sviluppo ed innumerevoli prove applicative. Un prodotto che associa tutte le note caratteristiche delle stuccature epossidiche (resistenza meccanica, resistenza all’aggressione acida, impermeabilità, elevato tasso di igiene) alla estrema lavorabilità e pulibilità in fase applicativa.

 

Stuccatura della piastrellatura ceramica ad alte prestazioni

 

KERAPOXY EASY DESIGN consente a chiunque di godere dei benefici offerti da una stuccatura dalle elevatissime prestazioni meccaniche, totalmente inassorbente, antimuffa e batteriostatica (caratteristica certificata dal laboratorio indipendente INDUSTRIAL MICROBIOLOGICAL SERVICE LTD) a bassissima emissione di sostanze organiche volatili, dal colore stabile nel tempo e conforme al regolamento HACCP. Tutto ciò senza le difficoltà legate all’impiego delle tradizionali stuccature epossidiche.

 

CLICCA QUI - Scopri di più sulle soluzioni MAPEI per la posa della ceramica


Progetta la tua soluzione di posa per piastrelle in ceramica e ottieni la voce di capitolato per il tuo progetto in linea con la norma UNI 11493-1.

>>> Prova il tool gratuito di Mapei - CLICCA QUI <<<


Posa della ceramica: i prodotti e i sistemi completi Mapei

Chi è MAPEI

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei è uno tra i maggiori produttori mondiali di prodotti chimici per l’edilizia ed ha contribuito alla realizzazione delle più importanti opere architettoniche e infrastrutturali a livello globale.

Con 91 consociate distribuite in 57 Paesi e 84 stabilimenti produttivi operanti in 35 nazioni, il Gruppo occupa circa 11.000 dipendenti in tutto il mondo.

Nell’anno 2020 il Gruppo Mapei ha registrato un fatturato consolidato di 2,8 miliardi di euro. Alla base del successo dell’azienda: la specializzazione, l’internazionalizzazione, la ricerca e sviluppo e la sostenibilità.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su