Premi: i vincitori della VIII edizione di “Domus Restauro e Conservazione” Fassa Bortolo

Una nuova edizione del Premio Internazionale DOMUS Restauro e Conservazione volge al termine dopo una attenta analisi da parte della Giuria delle decine di progetti pervenuti.


La cerimonia di premiazione sarà online

Si terrà il giorno 24 marzo alle ore 17:00 attraverso un webinar internazionale (con traduzione simultanea in lingua italiana inglese e portoghese) la cerimonia di premiazione dell’VIII edizione del Premio DOMUS Restauro e Conservazione Fassa Bortolo.

II Premio, quest’anno in concorso nella sua sezione “opere realizzate”, è stato ideato e promosso da Fassa S.r.l., titolare del marchio “Fassa Bortolo”, e dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara, con l’obbiettivo di premiare restauri architettonici che abbiano saputo interpretare in modo consapevole i princìpi conservativi nei quali la comunità scientifica si riconosce, anche ricorrendo a forme espressive contemporanee. II Premio è indirizzato ad individuare non solo i progettisti, ma anche le imprese specializzate che hanno realizzato i lavori di restauro per l’importanza che in questo settore rivestono le specifiche competenze imprenditoriali.

La competente Giuria di questa edizione, composta dal Presidente Riccardo dalla Negra e dai membri Alessandra Marino, Jean-Pierre Pribetich e Franco Tomaselli, dopo giornate di intensa analisi hanno definito la rosa dei vincitori.

 

I progetti di restauro e conservazione premiati

La medaglia d'oro dell'edizione è andata a Daniela Borgese per il progetto di restauro e valorizzazione del tempio di Venere e Roma e delle Curiae Veteres nell’area del parco archeologico del Colosseo (impresa: R.O.M.A. Consorzio in ATI con Officina Restauro).

 

progetto di restauro e valorizzazione del tempio di Venere e Roma e delle Curiae Veteres

 

Le due medaglie d’argento invece sono state assegnate a Carlo Luigi Ostorero, per il Restauro dell'ex biblioteca Nino Colombo a Beinasco, Torino (impresa: Fratelli Bottano Costruzioni Edili) e al gruppo composto da Martina Bonora, Livia Burini, Federica Bartalini, Maria Marcella Barigozzi per il Restauro delle facciate di palazzo Bevacqua Costabili a Ferrara (imprese: Spaccia s.r.l. e Coo.Be.C. Cooperativa Beni Culturali).

La Giuria ha voluto inoltre assegnare, per particolari meriti e attenzioni, anche cinque menzioni d’onore (quattro dall’Italia e una dal Portogallo) e segnalare sei progetti degni di nota (tre spagnoli, due italiani e uno portoghese).

Infine, per quanto riguarda il Premio Speciale Fassa Bortolo, assegnato a coloro che nel rispetto dei principi conservativi, della sostenibilità e della qualità architettonica abbiano saputo utilizzare le soluzioni appartenenti al Sistema Integrato Fassa Bortolo, i vincitori sono risultati essere Paolo Brambilla e Eugenio Castiglioni per il progetto di restauro dell’Alpeggio Petosan vicino ad Aosta.

L’evento di premiazione sarà come al solito inserito all’interno del programma delle Giornate del Restauro e del Patrimonio Culturale, una manifestazione che giunge al suo quarto anno di vita, organizzata dal Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Ferrara in coordinamento con la XXVII edizione di Restauro - Salone Internazionale dei Beni Culturali e Ambientali, che si terrà a Ferrara l’8-10 giugno 2022”.

Quest’anno la IV edizione delle Giornate del Restauro e del Patrimonio Culturale vedranno succedersi nelle giornate di 24-25 marzo webinar e convegni dedicati a diverse tematiche.

Per assistere alla cerimonia di premiazione del 24 Marzo 2022 alle ore 17:00  è necessario registrarsi al LINK e in caso si volessero riconosciuti i 2 Crediti Formativi Professionali previsti (grazie alla collaborazione con l’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della provincia di Ferrara) anche sulla piattaforma IM@teria ricercando l’evento tra quelli proposti.

La descrizione completa dei progetti selezionati sarà presto disponibile sul sito ufficiale premiorestauro.it.

Premio Internazionale DOMUS Restauro e Conservazione