Green Star sostenibilità: Mapei al primo posto nella chimica

L’azienda multinazionale continua a investire per un’edilizia attenta all’ambiente.


Da anni Mapei ha iniziato a percorrere la strada della sostenibilità

Tra le 300 aziende selezionate dall’Istituto Tedesco ITQF e La Repubblica Affari&Finanza è presente, per il secondo anno di seguito, la multinazionale italiana Mapei che ottiene il primo posto nella sezione “chimica”. Lo studio Green Star – Le aziende sostenibili 2022 è la più grande indagine sulle politiche aziendali green in Italia. 

Il riconoscimento attesta l’impegno dell’azienda nell’affrontare la sfida del nuovo millennio: preservare le risorse del Pianeta e diminuire l’impatto sull’ambiente. Da anni, Mapei ha iniziato a percorrere la strada per un’edilizia sostenibile nel settore delle costruzioni, consapevole che attraverso l’innovazione e il lavoro di Ricerca è possibile produrre soluzioni di qualità, durevoli ed ecosostenibili.

 

Green Star sostenibilità: Mapei al primo posto nella chimica

 

Mikaela Decio, Corporate Environmental Sustainability Manager di Mapei, afferma: “Grazie al lavoro dei Laboratori di Ricerca, le nostre soluzioni sono in grado di ridurre gli impatti delle strutture sull’ambiente e di garantire il comfort e la sicurezza degli utilizzatori. Ci impegniamo costantemente per ridurre l’impatto del ciclo di vita dei prodotti, nell’ottica di un’economia circolare, e per contenere il consumo di materie prime vergini all’ingresso, puntando sulla ricerca volta alla parziale sostituzione di quelle materie prime ad alti impatti ambientali”.

Per stilare la classifica Green Star viene utilizzata la metodologia social listening: attraverso il monitoraggio delle impronte web dell’azienda, lo studio ITQF ha raccolto oltre un milione di citazioni online riguardanti l’impatto ambientale delle imprese. I commenti archiviati contengono riferimenti sulle 2000 aziende prese in analisi; l’intelligenza artificiale controlla ogni commento e considera il tono e il modo in cui è scritto. Fra i 30 aspetti analizzati rientrano la sostenibilità ecologica, economica e sociale, l’innovazione e la tecnologia. Il risultato è la più approfondita indagine sulla reputazione online in materia di sostenibilità in Italia.


La storia di MAPEI

Chi è MAPEI

Fondata nel 1937 a Milano, Mapei è uno tra i maggiori produttori mondiali di prodotti chimici per l’edilizia ed ha contribuito alla realizzazione delle più importanti opere architettoniche e infrastrutturali a livello globale. Con 91 consociate distribuite in 57 Paesi e 84 stabilimenti produttivi operanti in 35 nazioni, il Gruppo occupa circa 11.000 dipendenti in tutto il mondo. Nell’anno 2020 il Gruppo Mapei ha registrato un fatturato consolidato di 2,8 miliardi di euro. Alla base del successo dell’azienda: la specializzazione, l’internazionalizzazione, la ricerca e sviluppo e la sostenibilità.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su