Ferrovie dello Stato: il nuovo piano industriale prevede 190 mld di investimenti e 40mila assunzioni

21/06/2022 3072

Ferrovie dello Stato investe per migliorare la propria offerta: da qui al 2031 prevista la realizzazione di nuove tartte ad alta velocità, come la Napoli-Bari e lavori per ridurre i tempi di percorrenza per altri viaggi. L'investimento totale è di 190 mld di euro e FdS necessita di assumere circa 40mila persone nei prossimi anni, soprattutto nei settori dell'ingegneria e delle costruzioni.


Oltre il 60% della cifra prevista sarà investita al Sud

Ferrovie dello Stato si prepara ad aumentare sensibilmente il numero dei propri dipendenti: sono infatti previste 40mila assunzioni, soprattutto nei settori dell'ingegneria e delle costruzioni, per poter portare a termine il piano di investimenti da 190 mld di euro da realizzare da qui al 2031. Questo perchè FdS vuole aumentare del 40% l'autosufficienza energetica dei propri mezzi e al raddoppio del traffico merci.

Il piano prevede il miglioramento della tratta ad alta velocità e di quella regionale per poter colmare il divario tra Nord e Sud. Inoltre si punterà sulle energie rinnovabili e la copertura di reti e stazioni con la connessione wi-fi.

Più della metà degli investimenti previsti (il 60%) saranno realizzati al Sud, con in particolare la realizzazione della tratta ad alta velocità Napoli-Bari

Saranno inoltre realizzati lavori per ridurre i tempi di percorrenza sulle linee Palermo-Catania (da 3 a 2 ore), Sassari-Cagliari (da 3 ore a 2 ore e 30 minuti), Torino-Genova e Milano-Genova (da 1 ora e 40 minuti a 1 ora e 30 minuti) e Milano-Trieste (da 4 ore e 20 minuti a 3 ore e 50 minuti).

Per trovare nuovo personale sarà aumentata la collaborazione con le Università.