Congresso CNI, Zambrano: INGEGNERI determinanti nella ripresa del Paese

Si è aperto oggi, 30 settembre, nella storica cornice del Palazzo del Cinema al Lido di Venezia, il Congresso degli Ingegneri d’Italia.
L’evento giunto alla sua 60a esima edizione proseguirà fino al 2 ottobre in una serie di incontri che faranno di questo appuntamento l’occasione per discutere e confrontarsi sui temi di grande rilievo che coinvolgono quotidianamente tutta la categoria e il sistema ordinistico.
 
Ad aprire i lavori il Presidente CNI, Armando Zambrano che dopo aver ringraziato le varie Autorità è passato ad evidenziare le principali novità del Congresso che – ha commentato il Presidente – “è diventato un contenitore di tante, forse troppe, attività, che per la prima volta consente il voto a tutti i delegati degli Ordini pur conservando ai Presidenti degli Ordini una maggiore valenza in termini di voti. Ma, soprattutto, apre alla partecipazione delle associazioni e organizzazioni di ingegneri (o con cospicua presenza di ingegneri). È il primo passo perché il Congresso diventi un momento di confronto di tutto il mondo ingegneristico”.
 
INGEGNERI E LAVORO. A sottolineare l’importante difficoltà in cui si trova la categoria, il tema del Congresso: il LAVORO.

A questo e all’importante ruolo dell’ingegnere nella ripresa economica del Paese sono andate le prime parole del Presidente.
Gli ingegneri vogliono contribuire fortemente al processo che rilanci la crescita e che dia finalmente lavoro a tutti, e quindi anche ai professionisti. Ma non basta; gli Ingegneri devono essere considerati, così come sono, elemento determinate per avviare e concretizzare quelle iniziative che sono oggi indispensabili per lo sviluppo del Paese. Paese di cui conosciamo bene i problemi, tra cui la rigida organizzazione dello Stato, che ne rende difficoltosa la sua stessa riforma, pur necessaria.
Ma ne conosciamo bene anche i pregi: le straordinarie potenzialità per la creatività dei suoi abitanti, l’attrattività delle sue risorse artistiche e culturali uniche al mondo, l’intelligenza e la fantasia dei suoi abitanti. Può e deve quindi ripartire e mantenere quel ruolo guida che ha in tanti campi, dal design alla conservazione dei beni culturali, all’innovazione industriale. Concetti che abbiamo già espresso in altre occasioni, ma che non hanno trovato, ancora, un loro sviluppo.”
 
TEMI. La relazione del Presidente si è poi incentrata sugli impegni presi in occasione del precedente Congresso di Caserta riportando quanto fatto dal CNI in questo anno di lavoro e quanto invece ancora resta da fare.
 
Questi i temi trattati nella relazione, per la cui trattazione rimandiamo alla lettura dell’intera relazione scaricabile QUI.

-          ORGANIZZAZIONE DEGLI ORDINI
-          RETE PROFESSIONI TECNICHE
-          IMPEGNI DEI PROFESSIONISTI TRA CONCORRENZA E DEONTOLOGIA
-          SISTEMA DISCIPLINARE
-          FORMAZIONE OBBLIGATORIA
-          FORMAZIONE ACCADEMICA, FORMAZIONE CONTINUA E CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE
-          ASSICURAZIONE PROFESSIONALE
-          TUTELA DELL’AMBIENTE
-          ORGANIZZAZIONE DEL CNI
-          INTERNAZIONALIZZAZIONE
-          TUTELA DELL’ATTIVITÀ PROFESSIONALE
-          ATTIVITÀ PROFESSIONALI IN FORMA SOCIETARIA
-          SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA
-          ASPETTI FISCALI
-          POS
-          PREVIDENZA
-          NORMAZIONE E LEGISLAZIONE
-          CONVENZIONE CEI
-          STANDARD PRESTAZIONALI UNI/CNI
-          NORMA UNI 11558 “VALUTATORE IMMOBILIARE.REQUISITI DI CONOSCENZA, ABILITÀ E COMPETENZA”
-          ACCORDO RTP-UNI-ACCREDIA PER PREDISPOSIZIONE PRASSI DI RIFERIMENTO “VALUTATORI IMMOBILIARI”
-          GDL COMPETITIVITÀ LIBERE PROFESSIONI PRESSO IL MISE
-          ACCESSO PROFESSIONISTI FONDO DI GARANZIA PMI
-          RISOLUZIONE PROBLEMATICHE CESSIONE CREDITI PA
-          CONVENZIONE EQUITALIA
-          CONVENZIONE CNI – CERN
-          INGEGNERI IUNIORES
-          INGENIO AL FEMMINILE/SCINTILLE/CONTEST FOTOGRAFICO
-          EXPO 2015
-          ENERGIA – IMPIANTI – ANTINCENDIO
-          INGENGERIA FORENSE
-          PARTENARIATO PUBBLICO PRIVATO (PPP)
-          AMBIENTE
-          MICROZONAZIONE SISMICA
-          NORME TECNICHE
-          COMPENSI DEI PERITI E CONSULENTI TECNICI NOMINATI DAL GIUDICE
-          PROPOSTA PER L’ISTITUZIONE DI SEZIONI SPECIALIZZATE PER LA RISOLUZIONE DI GIUDIZI DI NATURA TECNICO-SCIENTIFICA
-          PROPOSTA DI MODIFICA DELLA PROCEDURA DI SELEZIONE DEI CONSULENTI TECNICI PRESSO I TRIBUNALI
-          REVISIONE E AGGIORNAMENTO DEI CODICI DEONTOLOGICI
-          IL PAESE E GLI INGEGNERI
-          LA CRISI DA DISINVESTIMENTO: IL PERCORSO INTERROTTO DELLA MODERNIZZAZIONE