Quale futuro per l’ingegneria sismica? Ne parliamo con il Prof. Braga

01/12/2015 9758

INTERVISTA AL PROF. BRAGA, PRESIDENTE ANIDIS

Lo scorso settembre a L’Aquila si è tenuto il consueto appuntamento che ANIDIS dedica ogni due anni per promuovere, incoraggiare e diffondere la cultura riguardante i problemi sismici tra i professionisti operanti nei vari settori dall'Ingegneria Strutturale, alla Geotecnica, dalla Geologia, all'Urbanistica, e in molti altri.

Il XVI Convegno Nazionale dell’ANIDIS ha voluto essere oltre che il tradizionale incontro della comunità scientifica nazionale sul tema dell’ingegneria sismica, anche un’occasione per riflettere sulle complesse problematiche che i più recenti eventi sismici (soprattutto quelli dell’Abruzzo del 2009 e dell’Emilia Romagna, Lombardia, Veneto del 2012) stanno ponendo alla comunità civile.

Molti gli argomenti emersi durante le giornate, molti dei quali di importanti sviluppi futuri: primo fra tutti quello degli elementi non strutturali.

Di questo e di molto altro ne abbiamo parlato con il Presidente ANIDIS, il Prof. Franco Braga, in una video intervista che riportiamo di seguito.

GUARDA LA VIDEO INTERVISTA