Emilia Romagna delibera gli Indirizzi e Criteri per la Microzonazione Sismica

La Giunta Regionale dell'Emilia Romagna ha approvato l’aggiornamento degli indirizzi regionali per studi di microzonazione sismica (MS) per la pianificazione urbanistica, atto d’indirizzo ai sensi dell’art. 16 della LR 20/2000 (deliberazione dell’Assemblea Legislativa n. 112 del 2 maggio 2007).

DGR n. del 2193 del 21 dicembre 2015
L'aggiornamento è stato necessario a seguito dell’entrata in vigore delle Norme Tecniche per le Costruzioni (D.M. 14/1/2008), della pubblicazione degli “Indirizzi e Criteri per la Microzonazione Sismica” del Dipartimento della Protezione Civile e Conferenza delle Regioni e P. A. (ICMS 2008), delle numerose fusioni di Comuni, avvenute e in atto, in Emilia-Romagna nonché dei numerosi dati acquisiti e studi effettuati in oltre 8 anni di attività.

In particolare, l’aggiornamento tiene conto dei dati acquisiti e degli studi effettuati per la ricostruzione e la pianificazione urbanistica post-sisma di L’Aquila 2009 e Emilia 2012, ai quali hanno contribuito i Sevrizi regionali Geologico, Sismico e dei Suoli e Pianificazione Urbanistica, Paesaggio e Uso Sostenibile del Territorio e gli studi realizzati con i contributi per studi di riduzione del rischio sismico di cui all’art. 11 della L. 77/2009 (OPCM 3907/2011 – DGR 1051/2011; OPCM 4007/2012 – DGR 1302/2012; OCDPC 52/2013 – DGR 1919 2013) che hanno consentito anche l’aggiornamento degli ICMS 2008 e degli standard nazionali di riferimento per gli studi di microzonazione sismica (v. documenti della Commissione Tecnica per la microzonazione sismica del Dipartimento della Protezione Civile).

Il gruppo di lavoro
L’aggiornamento è stato coordinato dal dott. Luca Martelli - Servizio Geologico Sismico e dei Suoli.

L'Allegato A è stato aggiornato in collaborazione con l’ing. Maria Romani - Servizio Pianificazione Urbanistica, Paesaggio e Uso Sostenibile del Territorio.
www.ingenio-web.it/immagini/CKEditor/ALLEGATO A.pdf

Gli aggiornamenti degli allegati tecnici A1-A4 sono stati realizzati da:
dott. Alberto Tento e prof. Alberto Marcellini del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto per la Dinamica dei Processi Ambientali, unità organizzativa di supporto di Milano, hanno collaborato anche per la realizzazione del rapporto "Abachi per la valutazione dei fattori di amplificazione per le indagini di microzonazione sismica di secondo livello in Emilia-Romagna"; (Allegati A2 e A4). ;
ing. Johann Facciorusso, prof.ssa ing. Claudia Madiai e prof. ing. Giovanni Vannucchi dell’Università degli Studi di Firenze – Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale (Allegato A3);
dott. Luca Martelli (Allegati A1, A2 e A4);.

Allegato A1 - INDICAZIONI PER L’ELABORAZIONE DELLA CARTOGRAFIA DELLE AREE SUSCETTIBILI DI EFFETTI LOCALI (PRIMO LIVELLO DI APPROFONDIMENTO)

Allegato A2 - TABELLE E FORMULE PER LA VALUTAZIONE DEI FATTORI DI AMPLIFICAZIONE SISMICA PER LE ANALISI DEL SECONDO LIVELLO DI APPROFONDIMENTO E PER LA VALUTAZIONE DEGLI EFFETTI

Allegato A3 - PROCEDURE DI RIFERIMENTO PER LE ANALISI DI TERZO LIVELLO DI APPROFONDIMENTO TOPOGRAFICI.

Allegato A4 - Spettri di risposta rappresentativi e segnali di riferimento per il calcolo della risposta sismica locale nelle analisi di terzo livello di approfondimento.


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su