Leggere il formato IFC…non solo visualizzatori (parte prima)

I visualizzatori più diffusi e le loro caratteristiche

Nella progettazione BIM i modelli di authoring vengono condivisi normalmente in formato IFC. Come abbiamo visto in occasione di precedenti appuntamenti, il formato IFC è in grado di trasmettere oltre alle informazioni geometriche degli oggetti, anche quelle che sono informazioni aggiuntive, attributi alfanumerici in grado di dettagliare meglio le caratteristiche degli oggetti stessi.
Risulta evidente quanto sia importante poter vedere correttamente il contenuto di questi file IFC per essere certi che non si siano “perse” informazioni importanti nel trasferimento del modello tra una disciplina di authoring e l’altra.
Molti studi di progettazione si sono dotati quindi di visualizzatori in grado di leggere il formato IFC.
Nel presente articolo cerchiamo di fare una veloce carrellata sui visualizzatori più diffusi e di capirne le caratteristiche principali.
Ci siamo concentrati nella nostra analisi su quelli che sono disponibili gratuitamente in rete, evitando di considerare soluzioni a pagamento.
Noteremo che non tutti permettono le stesse funzionalità, così come non tutti si limitino a gestire i singoli file IFC.

Caratteristiche generali
Quando si parla di visualizzatori IFC possiamo distinguere le seguenti famiglie:

Standalone
Si tratta di visualizzatori che possono essere scaricati ed installati liberamente sui singoli computer.
Per utilizzarli non è necessario possedere specifiche piattaforme di progettazione BIM.

Integrati in piattaforme BIM
Si tratta di strumenti di visualizzazione di file IFC integrati in strumenti BIM dedicati al 4D, al 5D o alla gestione dei dati di progetto (CDE e similari).

Online
In questa categoria possiamo elencare visualizzatori accessibili esclusivamente attraverso indirizzi internet o portali web.

PER APPROFONDIRE L'ARGOMENTO SCARICA L'ARTICOLO INTEGRALE