Sistemi di Identificazione a Radio-Frequenza (RFID)

16/04/2012 469

CISM - International Centre for Mechanical

Corso su: Sistemi di Identificazione a Radio-Frequenza (RFID)

Coordinatore: Pierpaolo Palestri (Università di Udine)

"I sistemi di identificazione a radio frequenza (RFID) hanno visto un rapido sviluppo negli ultimi anni con la nascita di numerose realtà aziendali in Italia, con una sostanziale rappresentanza nella regione FVG, che sviluppano prodotti ed applicazioni RFID. Applicazioni che vanno dalla logistica all’identificazione di cose, persone ed animali, dalla monetica all’anti-taccheggio e anti-contraffazione. Le tipologie di sistemi ed applicazioni sono molto vaste con prodotti che coprono un ampio range di costi.
Il sistema RFID si compone di uno o più lettori, collegati ad uno o più PC su cui girano gli applicativi e da un insieme più o meno numeroso di TAG associati a persone, cose o animali. Il tema degli RFID è multidisciplinare e comprende l’elettronica (nei TAG abbiamo un circuito integrato che deve svolgere operazioni anche complesse consumando poca energia, mentre complessi chipset ad alta frequenza sono posti nei lettori), la teoria dei segnali (per definire le tecniche di modulazione e di anti-collisione più opportune), l’elettromagnetismo (per studiare la propagazione delle onde elettromagnetiche che consentono la comunicazione TAG-lettore ed ottimizzare la struttura delle antenne), l’informatica (sia a livello di sviluppo librerie di “basso-livello” che per la gestione di complessi database), la logistica. Questo corso copre questi aspetti usando un approccio bottom-up: partendo dalla descrizione del principio di funzionamento dei sistemi RFID si analizzeranno le tecnologie di progetto e sviluppo dei TAG e dei lettori. Si passerà quindi all’integrazione di tali dispositivi in sistemi complessi, analizzando lo sviluppo del software ma anche le implicazioni economiche che determinano l’introduzione degli RFID in una determinata applicazione.
Verranno mostrati esempi di applicazioni nella logistica, nella sensoristica e nel campo giuridico.
Limitrofo ai sistemi RFID è lo sviluppo di apparati per Near-Field-Communication: terminali mobili in grado sia di leggere TAG RFID che di emulare loro stessi un TAG, usati ad esempio per la monetica. Il corso propone anche una overview sulle applicazioni di tali sistemi ed il loro progetto hardware/software."

 

Per maggiori informazioni sul programma del corso visita www.cism.it