RISCHIO CHIMICO: Aggiornati i modelli di valutazione ISPRA e raccolta banche dati ARPAT

22/05/2012 4779

E’ disponibile la nuova versione delle linee guida ISPRA denominate: “Linee Guida per la Valutazione del Rischio da esposizione ad agenti chimici pericolosi e ad agenti cancerogeni e mutageni” elaborate dal Centro Interagenziale “Igiene e Sicurezza del Lavoro” di ISPRA, con la collaborazione dell’Università Politecnica delle Marche, la Environment Agency (England), la Scottish Environmental Protection Agency (SEPA), le Arpa Basilicata, Emilia Romagna, Liguria, Piemonte, Campania, Marche e Sicilia (vedi post del 26 marzo 2012).

Le Linee guida presentano due modelli matematici per calcolare l’Indice di rischio (livello di esposizione) attraverso due fogli di calcolo excel: uno riferito agli agenti chimici pericolosi e l’altro agli agenti cancerogeni e mutageni. I modelli matematici proposti si basano sul confronto degli elementi che determinano il rischio con tutti gli aspetti utilizzati per contenerlo, rispondendo così ai requisiti delle leggi vigenti in materia e risultando alternativi ma anche complementari alle misure ambientali e biologiche.

A completare il quadro informativo in materia, infine, segnaliamo un documento di ARPAT Toscana con la raccolta dei principali siti Web presso i quali è possibile accedere gratuitamente a specifiche banche dati per quel che riguarda i rischi inerenti le sostanze chimiche, con particolare riferimento all’uso in campo tossicologico.

I documenti sopracitati sono disponibili, previa registrazione, sul sito scadenzario.checklistsicurezza.it

 

In collaborazione con: Scadenziario Sicurezza Lavoro