Investimento da 150 milioni a Rezzato (Brescia), diventerà la cementeria più efficiente ed ecologica

25/10/2012 1987

Italcementi investe 150 milioni per realizzare a Rezzato (Brescia) la cementeria più moderna ed ecologica d’Europa. L’impianto, risalente al 1964, a partire dal mese di novembre sarà interessato da un profondo rinnovamento tecnologico che interesserà principalmente la linea di cottura, il cuore produttivo della cementeria. L’avvio della nuova struttura è programmato per la fine del 2014, al termine dei lavori e delle operazioni di collaudo.

«Il revamping porterà a un netto miglioramento della sostenibilità ambientale ed economica dell'impianto – ha dichiarato il Consigliere Delegato di Italcementi, Carlo Pesenti -. La rinnovata cementeria di Rezzato sarà una delle punte di diamante della struttura industriale di Italcementi in Italia, insieme agli impianti di Calusco D’Adda e Matera, rinnovati negli scorsi anni. Prosegue, dunque, il percorso verso una rete industriale sempre più avanzata sotto il profilo dell'efficienza produttiva, tecnologica e ambientale. Il Gruppo ha in corso altri investimenti importanti in India e in Bulgaria, ma questo rilevante impegno in Italia vuole anche essere un segno del nostro radicamento e soprattutto della fiducia che Italcementi nutre nel futuro del nostro Paese malgrado lo scenario difficile in cui siamo attualmente immersi. Voglio ringraziare la comunità di Rezzato e Mazzano che al termine di iter autorizzativo molto lungo ha condiviso il progetto, che certamente migliorerà la situazione dell’area e consentirà di mantenere sostenibile e competitivo l’impianto industriale».

 

Per maggiori informazioni scarica il Comunicato Stampa Italcementi