Pubblicate dal C.S.LL.PP. le Linee Guida sulle Reti metalliche a doppia torsione

Con Parere n.69, reso nell’adunanza del 2 luglio 2013, la Prima Sezione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha espresso parere favorevole alle Linee Guida per la certificazione di idoneità tecnica all’impiego e l’utilizzo di prodotti in rete metallica a doppia torsione.

Le Linee Guida hanno lo scopo di fornire ai tecnici ed operatori del settore, alle stazioni appaltanti ed agli organi di controllo competenti, i riferimenti normativi, teorici e sperimentali per la redazione di capitolati, per la produzione e l’utilizzo di prodotti in rete metallica a doppia torsione, nonché alcune indicazioni in merito alla durabilità ed il collaudo di opere realizzate con i suddetti prodotti con particolare riferimento alle caratteristiche prestazionali specifiche della rete metallica e delle sue applicazioni.

Le Linee Guida sostituiscono la Circolare del Consiglio Superiore dei lavori Pubblici n. 2078 del 27/8/1962, relativa alle “Norme da inserire nei Capitolati di lavori idraulici per la zincatura dei gabbioni di filo di ferro per difese e sistemazioni montane” e le precedenti “Linee guida per la redazione di capitolati per l’impiego di rete metallica a doppia torsione” – Maggio 2006. 

Campo d’applicazione
I manufatti basati sull’impiego di rete metallica a doppia torsione, adottati per la protezione di argini e rilevati (materassi), per opere di sostegno a gravità (gabbioni), per il contenimento di scarpate instabili (reti paramassi), per la costruzione di opere di sostegno speciali (terra rinforzata), hanno sostanziale valenza strutturale e, come tali, devono presentare i requisiti specificatamente richiesti dalle Norme Tecniche per le Costruzioni di cui al D.M. 14 febbraio 2008 (nel seguito NTC 2008).
Si definiscono infatti materiali e prodotti per uso strutturale, quelli che, prioritariamente, assicurano e/o contribuiscono alla sicurezza strutturale e/o geotecnica delle opere stesse, e che consentono ad un’opera ove questi sono incorporati permanentemente di soddisfare in maniera prioritaria il requisito base n.1 “Resistenza meccanica e stabilità” ai sensi del Regolamento UE n. 305/2011.

In particolare per le opere di sostegno e quelle in terra rinforzata, esistono specifiche indicazioni contenute nelle NTC 2008, dove, al Capitolo 6 - paragrafo 6.5 Opere di sostegno - tra le opere di sostegno sono comprese le “strutture miste, che esplicano la funzione di sostegno anche per effetto di trattamenti di miglioramento e per la presenza di particolari elementi di rinforzo e collegamento (ad esempio, ture, terra rinforzata; muri cellulari)” e (paragrafo 6.5.3.1.1) “Nel caso delle strutture miste o composite, le verifiche di stabilità globale devono essere accompagnate da verifiche di stabilità locale e di funzionalità e durabilità degli elementi singoli”.
La rete metallica, costituendo componente strutturale essenziale, deve essere pertanto soggetta alle procedure di identificazione, qualificazione ed accettazione finalizzate alla verifica delle sua idoneità statica ed al mantenimento delle prestazioni nel tempo commisurate alla classe d’uso dell’opera ed alla vita nominale della stessa.

PER SCARICARE IL DOCUMENTO VAI AL SITO DEL C.S.LL.PP. O CLICCA QUI