Parte l’attività di normazione sul monitoraggio delle strutture

03/10/2013 3542

Dopo la chiusura della fase di inchiesta pubblica preliminare, sono stati ora avviati i lavori per la messa a punto di un rapporto tecnico che intende definire le linee guida per il monitoraggio delle strutture.

Tale documento intende individuare i criteri di progettazione dei sistemi di monitoraggio, le metodologie di identificazione dello stato delle strutture sulla base di classi e tipologie strutturali per le quali si raccomanda l'impiego dei sistemi di monitoraggio strutturale. Il futuro rapporto tecnico, inoltre, individuerà le caratteristiche e i requisiti dei componenti logici del sistema e le metodologie di rilevamento e di analisi dei dati, oltre alle metodologie di identificazione del danneggiamento e del degrado dei materiali.

Ne abbiamo parlato con Andrea Del Grosso (membro della Commissione Ingegneria strutturale e coordinatore del neo costituito gruppo di lavoro) il quale ci ha spiegato come il monitoraggio riguardi in generale il tema della manutenzione del ciclo di vita delle strutture di ogni tipo, non solo civili ma anche – ad esempio – aeronautiche e navali.

Un'esigenza – quella di disporre di una serie di linee guida per la progettazione, la manutenzione e l'impiego dei sistemi di monitoraggio strutturale – fortemente avvertita anche a livello nazionale per adeguarsi a quanto già avviene in ambito internazionale. L'esistenza di standard nazionali può favorire infatti lo sviluppo del know-how e la diffusione delle tecniche di monitoraggio strutturale, migliorando al contempo la competitività delle imprese italiane sui mercati internazionali.

Guarda l'intervista a Andrea Del Grosso - Coordinatore del GdL "Monitoraggio delle strutture"

 

Fonte UNI

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su