Data Pubblicazione:

Al SAMOTER BLEND Plants espone l’impianto mobile per la miscelazione del calcestruzzo

Al SAMOTER BLEND Plants espone l’impianto mobile per la miscelazione del calcestruzzo

A SAMOTER 2014, abbiamo incontrato Marco Biglieri, della BLEND Plants per conoscere meglio l’impianto mobile per la miscelazione del calcestruzzo che hanno esposto in occasione della fiera. Intervista di Stefania Alessandrini, IMREADY.
 
 
L’impianto mobile proposto dalla BLEND Plants è un impianto capace di produrre da 0,2 a 14 mc di calcestruzzo frazionabili in getti, anche di diversi tipi di prestazione e alimentato in continuo riesce a produrre calcestruzzo fino a 70 mc/h.
 
Ma come nasce questa macchina?
Questa macchina nasce partendo dal concetto delle macchine volumetriche alle quali, puntando sulla ricerca e sviluppo, sono state apportate integrazioni sotto il profilo del controllo dei materiali (inerti, acqua, sabbia, cemento e additivi), che hanno visto l’inserimento di sensori elettronici capaci di controllare il flusso dei singoli materiali 5 volte al secondo garantendo quindi una migliore qualità del calcestruzzo in uscita.
 
“È una macchina - ha sottolineato Biglieri - che riesce a portare 13 mc di calcestruzzo rimanendo nei limiti legali, che può servire un solo cantiere o più cantieri, e produrre calcestruzzi diversi nello stesso cantiere
Non solo, a fine giornata questa macchina è in grado di eliminare gli spechi di cantiere, recuperando tutti i materiali non utilizzati e l’impianto di riciclaggio del calcestruzzo.
Tutto questo permette quindi un abbattimento dei costi e un servizio migliore per le imprese che si trovano a pagare l’effettivo quantitativo di calcestruzzo utilizzato nel cantiere.
 
Inoltre conclude Biglieri “Da febbraio scorso il nostro impianto mobile è stato certificato FPC ed è quindi in grado di produrre calcestruzzo secondo le normative vigenti in qualsiasi luogo”.