Bolondi Laura


Architetto

Curriculum / Profilo

Laurea con lode in architettura presso Politecnico di Milano con una tesi relativa allo studio mineralogico-petrografico del tufo giallo napoletano con relatore Prof. Arch. Luigia Binda.

Ha conseguito il master di II livello in Architettura e Arti Sacre, Teologia, Restauro, Progettazione presso l’Università Europea di Roma.

Ha conseguito il titolo di Dottore di Ricerca (PhD) in Tecnologie e Management dei Beni Culturali, presso l’IMT - Lucca Institute for Advanced Studies, occupandosi della caratterizzazione chimico e mineralogica-petrografica di intonaci e materiali lapidei di alcune ville storiche nella provincia di Lucca.

Ha trascorso alcuni periodi all’esterno in qualità di visiting researcher nei centri di ricerca dl TNO (Netherlands Organization for Applied Scientific Research) a Delft e presso la Aristotle University of Thessaloniki, Polytechnical School, Dept. of Civil Engineering, Lab. of Building Materials,  a Salonicco (Grecia). Le attività realizzat durante questi periodi riguardavano le analisi mineralogico-petrografiche di campioni di intonaci antichi

Nel 2012 ha ricoperto il ruolo di post-doc resarcher presso il Politecnico di Delft (TU DELFT) occupandosi della pianificazione e svolgimento di indagini in situ ed in laboratorio sui materiali storici da costruzione, su alcune ville storiche olandesi del XIX e XX secolo.

Dal 2012 a tutt’oggi opera, congiuntamente all’arch. De Ponti, come tecnico specializzato dell’ufficio beni culturali dell’Arcidiocesi di Santiago de Cuba, sita nella calle Sánchez Hechavarría in Santiago de Cuba, Cuba. Oltre ad aver progettato le coperture in rame della cattedrale della città di Santiago de Cuba, L’arch. Bolondi ha pianificato e condotto le campagne di rilievo e diagnostica sui materilai da costruzione su tre (Nuestra Señora de la Asunción, Santo Tomas, San Luis Obispo, El Caney) delle dodici Chiese Coloniali inserite nel 2015 nella lista dei beni tutelati dal World Monuments Fund. Le attività di rilievo e di diagnostica eseguite hanno fornito una base conoscitiva utile all’avvio del processo di riconoscimento delle 12 chiese coloniali della città di Santiago di Cuba come patrimonio di importanza mondiale all’interno della lista World Monuments Watch 2016.

Nel 2014 ha svolto attività di indagini e ricerche sull’architettura e le tecnologie costruttive Mudejar in Andalusia e America Centrale, all’interno del progetto europeo Cornelius Hertling, Programma Leonardo da Vinci finanziato dalla Comunità Europea.

È autrice di svariate pubblicazioni in ambito internazionale tra cui:

Bolondi L., De Ponti R.D., Sardina Pereira J.A. "THE SINGULAR SET OF COLONIAL CHURCHES IN SANTIAGO DE CUBA. THE VALORIZATION OF A CITY THROUGH THE RESTAURATION OF ITS RELIGIOUS MONUMENTS". PPC Conference, Monza, 6 mag. 2014

Bolondi L., Nijland T.G., Hees R.P.J. van, “PETROGRAPHIC CHARACTERIZATION OF RENDERS FROM THE LUCCHESIAN VILLAS”. “MONUBASIN8 – International Symposium on the Conservation of Monuments in the Mediterranean Basin”, Patrasso, Grecia, 31 mag.-2 giu. 2010

Articoli

  • 1