OpenSees Days Italia e ACE 2015, due appuntamenti da non perdere

15/10/2014 3272

 

Dopo il successo ottenuto nell'ultima edizione, ritornano gli OpenSees Days Italia, un convegno con scadenza biennale che ormai rappresenta un punto di incontro per studiosi e professionisti che impiegano OpenSees nella modellazione, analisi e progettazione delle strutture, anche in zona sismica.
OpenSeesè un programma di calcolo con architettura aperta e condivisa fra tutti gli sviluppatori e gli utilizzatori ed è quindi in costante crescita, potendo fruire del contributo di numerosissimi studiosi a livello internazionale. Concepito negli anni '90 a Berkeley, oggi OpenSees si presenta come uno strumento affidabile, robusto ed computazionalmente molto efficace, poiché realizzato con i più moderni strumenti per l'analisi delle strutture, indipendentemente dalla loro tipologia. Essendo un software scalabile, è possibile fornire il proprio contributo a qualsiasi livello - dai legami costitutivi dei materiali alle tecniche di integrazione numerica fino allo sviluppo di elementi finiti - sulla base della propria esperienza scientifica, ma anche per sviluppare moduli utili alla risoluzione di problemi specifici che possono incontrarsi nella pratica professionale.
Il convegno OpenSees Days raccoglie quindi le esperienze di coloro che operano con questo moderno strumento e che vogliono condividere i loro progressi con le comunità scientifica e professionale, tramite la presentazione pubblica dei loro studi e delle loro esperienze, in uno scambio culturalmente molto stimolante.
Dopo la prima edizione tenutasi a Roma, la prossima si terrà presso l'Università di Salerno, nel Campus di Fisciano, il 10 e 11 giugno 2015, con il coordinamento dei proff. Giorgio Monti e Roberto Realfonzo. Oltre alle classiche sessioni di presentazione delle memorie, sono previste lezioni ad invito di eminenti studiosi che partecipano allo sviluppo di OpenSees, quali i proff. Filip Filippou (UC Berkeley, USA), Sashi Kunnath (UC Davis, USA), Xinzheng Lu (Tsinghua University, Cina), Frank McKenna (OpenSees, USA), Asif Usmani (Edinburgh University, UK).
Sul sito www.openseesdays.org è possibile trovare tutte le informazioni necessarie per partecipare, sia come autore sia come uditore, acquisendo CFP.
 
Quest'anno, inoltre, gli OpenSees Days sono associati ad un Simposio Internazionale, denominato ACE 2015 (Advances in Civil Engineering), la cui prima edizione si è svolta due anni fa in Cina con grande partecipazione di pubblico, sia locale sia internazionale.
Il Simposio ACE è una conferenza iStruct (www.istruct.org), un'associazione internazionale dedita alla divulgazione dell'ingegneria strutturale.
La conferenza si svolgerà a Vietri sul Mare (SA) il 12 e 13 giugno 2015 e potrà fregiarsi, oltre che delle abituali sessioni di presentazione, anche delle lezioni ad invito di prestigiosi studiosi italiani e stranieri il cui impegno è di sviluppare idee e concetti innovativi per l'ingegneria delle strutture: Bruno Briseghella (Cina), Joel Conte (USA), Raffaele Landolfo (Italia), Billie Spencer (USA), Yan Xiao (Cina). I promotori sono i proff. Sashi Kunnath (USA) e Xianyan Zhou (Cina). L'obiettivo del Simposio ACE è di informare e aggiornare i tecnici sui più recenti sviluppi in vari settori critici dell'ingegneria strutturale, quali monitoraggio, reti di sensori, materiali e strutture intelligenti, materiali ad alte prestazioni, prevenzione dei disastri, azioni estreme, riabilitazione e adeguamento strutturale, ingegneria antisismica.
Sul sito www.ace2015.org è possibile trovare tutte le informazioni necessarie per partecipare, sia come autore sia come uditore, potendo anche fruire di una quota di iscrizione cumulativa ridotta che comprende OpenSees Days e ACE 2015.