Manutenzione delle STRADE, l’APC dice: meno buche con il calcestruzzo

04/11/2014 2835

E’ stata recentemente portata avanti dall’America’s Cement Manifacturers una singolare campagna, per portare l’attenzione sullo stato di degrado delle strade statunitensi e al contempo per la “promozione” del materiale cemento.

Si legge sul sito: “Per sfruttare al meglio l’attenzione dei media che le buche hanno guadagnato questa primavera nel nord degli Stati Uniti, complice il lungo e severo inverno 2014, PCA ha lanciato una campagna di sensibilizzazione per ottenere attenzione circa la necessità di maggiori investimenti in infrastrutture e la necessità di materiali più durevoli per le pavimentazioni: il calcestruzzo. “

La campagna è presente in una sezione del sito web di APC (America’s Cement Manifacturers) chiamato OneBigPothole.com.

Oltre al materiale informativo e alle ultime news sulle buche, il sito offre una mappa interattiva dove vengono mostrati in tempo reale i social media che parlano dell’argomento.

La campagna ha preso il via con le interviste del Presidente PCA e CEO, Gregory M. Scott, che ha ribadito come le città possano ridurre i costi di manutenzione delle strade con la costruzione di manti stradali realizzati con calcestruzzo resistente.

Scott, intervistato da 23 stazioni radiofoniche e televisive, in diretta su diversi programmi nelle città di Boston, Seattle, Philadelphia e Milwaukee, citando i risultati di diverse attività di ricerca del MIT CSHub, ha osservato come i costi di manutenzione complessivi, nel corso di tutta la vita del manufatto, siano quattro volte più bassi quelli riferiti ad una strada in cemento rispetto a una strada asfaltata.