Norme Tecniche Costruzioni: il commento di ATECAP sulla recente revisione approvata.

La tanto attesa approvazione della revisione delle Norme tecniche per le costruzioni ha suscitato reazioni controverse da parte degli addetti ai lavori. “E’ indubbio che tutto e’ migliorabile ma l’Atecap non puo’ che esprimere soddisfazione per un testo che ha sostanzialmente recepito i suggerimenti della categoria, volti a rendere le Norme tecniche sempre piu’ efficaci. Da tempo l’Associazione e’ al fianco del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per la messa in campo di iniziative a supporto della qualificazione del settore. L’intenzione e’ quella di proseguire in questa direzione. Come in passato, l’Atecap si rendera’ disponibile per promuovere la massima diffusione e la rigorosa applicazione delle Norme”. Il commento del Presidente Silvio Sarno, in riferimento alle disposizioni sul calcestruzzo, si inserisce nel generale contesto di collaborazione con le Istituzioni che ha trovato la sua massima espressione nell’Osservatorio sul calcestruzzo e sul calcestruzzo armato.

Lo scorso 14 novembre, dopo un iter a dir poco sofferto, la revisione delle Norme tecniche per le costruzioni (d.m. 14/01/2008) e' stata approvata a maggioranza dall’Assemblea generale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.
Il dibattito che ha preceduto l’approvazione e i commenti negativi che ne sono seguiti hanno riguardato aspetti che non rientrano nelle competenze della categoria dei produttori di calcestruzzo e per questo l’Associazione non ha ritenuto utile ne’ opportuno esprimere un parere in tal senso.
Il testo definitivo delle Norme non e' stato ancora reso noto ufficialmente poiche’ l’iter di approvazione si concludera’ solo con la pubblicazione del decreto ministeriale, dopo il parere favorevole del Ministero dell’Interno e del Dipartimento della protezione Civile. Le informazioni attualmente disponibili consentono comunque di affermare che, per quello che riguarda il materiale calcestruzzo, le Norme tecniche fanno alcuni passi avanti in termini di innovazione di prodotto e di uso sostenibile delle risorse, due concetti chiave per il nostro settore.
Un’altra nota positiva di questa nuova stesura e’ una maggiore chiarezza delle disposizioni soprattutto in relazione ai controlli. Aspetto che contribuisce sicuramente a migliorarne l’applicazione.
I risultati ottenuti sono l’effetto, da una parte, del contributo tecnico dell’Associazione attraverso proposte di modifica e, dall’altra, della stretta collaborazione con il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici che ha consentito di trasferire all’Amministrazione quella conoscenza della realta’ del settore che e’ alla base di normative efficaci.
Questa sinergia ha portato nel 2011 alla nascita dell’Osservatorio sul calcestruzzo e sul calcestruzzo armato, un’iniziativa che ha avuto, fra gli altri, il merito di creare un canale di dialogo fra operatori e istituzioni. Obiettivo primario dell’Osservatorio e’ da sempre la promozione dei controlli a garanzia del rispetto delle norme. Nella convinzione che proprio il rispetto delle norme sia il canale utile a preservare sul mercato solo le imprese realmente virtuose e meritevoli, l’Atecap si e' recentemente fatta promotrice, coinvolgendo le rappresentanze maggiormente qualificate del settore, di una richiesta indirizzata la Ministro Lupi volta all’istituzionalizzazione dell’Osservatorio. Il riconoscimento formale della validita’ dell’iniziativa conferirebbe, infatti, all’organismo un ruolo sostanziale oltre che strategico per i controlli nel settore.