BIM d'Or 2015 al ENS Cachan di Renzo Piano

18/09/2015 2196

Consegnanti i premi della seconda edizione del BIM d’Or, il concorso che premia i migliori progetti che hanno visto l’utilizzo del BIM in Francia. 

Tra 108 progetti, a vincere il primo premio, l'Ecole Normale Supérieure de Cachan, Gif-sur-Yvette (91) di Renzo Piano.
Un evento, quello organizzato da Le Moniteur e Cahiers techniques du bâtiment, che per il secondo anno  premia i migliori progetti che hanno visto l’utilizzo del BIM (Building Information Model).
Circa 300 persone quelle che hanno assistito alla premiazione sia del vincitore del BIM d’Or ma anche degli altri BIM d'Argent vincitori delle varie categorie presenti al concorso.
 
 
Dieci le categorie
In questa edizione 10 le categorie premiate, diversamente dall’anno scorso che erano 4.
Tra i progetti molti e interessanti quelli relativi ad interventi di ristrutturazione che hanno visto l’utilizzo del BIM accompagnato da scanner 3D, per facilitare la conoscenza precisa di un sito o di un edificio. Altra caratteristica unica dell'edizione 2015: l'uso del BIM per i progetti infrastrutturali.
 
Di seguito i vincitori, per ogni categoria, dei BIM d’Argent:
 
- Progetti con superficie inferiore a 5000 m² di nuovi costruzioni e in ristrutturazione: 10 unità a schiera a Dinan, Cotes d'Armor (cliente: SARL Herviais; gestione del progetto: Atelier Claude Menier et associés)
 
- Nuove costruzioni tra il 5000 e di 40 000 m²: 53 alloggi collettivi a Rouen, Seine-Maritime (cliente: Habitat 76; gestione del progetto: CBA Architecture; impresa: Sogea Nord Ouest)
 
- Progetti di ristrutturazione tra il 5000 e di 40 000 m²: Istituto della Cina nel tribunale amministrativo a Lille, Nord (sviluppatore: Cirmad Nord; la gestione del progetto: Sintive Architects; impresa: : Bouygues Bâtiment Nord-Est)
 
- Nuove costruzioni con sup. superiore a 40.000 m²: Ospedale Nostra Signora della Misericordia di Ajaccio, Corsica del Sud (sviluppatore: Centre hospitalier d’Ajaccio; project manager: Aart-Farah Architectes associés; impresa: INSO)
 
- Progetti di ristrutturazione con sup. superiore a 40.000 m²: ristrutturazione dell'isola Fontenoy-Segur a Parigi (cliente: Sogelym Ingéniérie, project management: Braun + Associés architectes; impresa: Campenon Bernard Construction)
 
- Infrastrutture: raccordo autostradale di collegamento stradale L2, Bouches-du-Rhône (cliente: Société de la rocade L2; gestione del progetto: Egis International, impresa: GIE Constructeurs L2)
 
- Internazionale: Limmattal Hospital di Zurigo, Svizzera (cliente: Spital Limmatal; gestione del progetto: Brunet Saunier Architectures; impresa: Losinger Marazzi)
 
- Industriale: sistema parametrico di impermeabilizzazione del tetto (Siplast-Icopal)
 
- Progetto realizzato da studenti: interconnessione del BIM con oggetti connessi (François Bourdon, l’Université de Rennes)
 
La diversità di usi
Al di la dei vantaggi ormai noti del BIM, sono da annotare alcune interessanti applicazioni del BIM (4D) nella la gestione / fornitura in cantiere, e nella valutazione dei costi del progetto comunemente indicato come livello 5D. 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su