Giornata di studio - Ricerca di idrocarburi e gestione del gas metano in Pianura Padana

07/05/2014 637

Aspetti di rischio sismico e criticità energetiche e amministrative

L’Università di Brescia da tempo pone particolare attenzione alle caratteristiche sismiche della Pianura Padana, per molti anni poco dibattute e spesso minimizzate nelle loro criticità.

È nell’ambito di questo interesse scientifico, coltivato nell’Ateneo bresciano, che si inserisce l’attenzione per gli effetti della sismicità indotta sul costruito e sulle infrastrutture. Tra queste ultime, rivestono particolare interesse quelle destinate ad attuare le recenti direttive governative riguardanti i combustibili fossili: importazione e stoccaggio di gas metano, ricerche di idrocarburi liquidi e gassosi, anche non convenzionali.
Nel corso della giornata di studio, verranno trattati tali argomenti, contestualizzandoli in più ampi scenari energetici, ambientali e amministrativi. Verrà fornita una ampia panoramica sulle concrete ipotesi energetiche a medio-lungo termine e inoltre verrà offerta una visione evolutiva legata alle connessioni ambientali e di sicurezza.

La giornata di studio è particolarmente rivolta a studiosi, professionisti e amministratori locali.

PROGRAMMA

9.30-10.00
Saluti

Giacomo Cangini - Collaboratore CeSiA
Giovanni Plizzari - Direttore del Dipartimento DICATAMdell’Università di Brescia
Daniele Marioli - Prorettore dell’Università di Brescia
Marco Belardi - Presidente dell’Ordine degli Ingegneri dellaProvincia di Brescia
Vincenzo Giovine - Presidente dell’Ordine dei Geologi della Lombardia

10.00-10.50
Aspetti di rischio sismico– parte I

Presiede la sessione: Angelo Carini

“Tettonica quaternaria e rischio da fagliazione superficiale nell'Avanfossa Padana”
Alessandro Michetti (Università dell’Insubria)

“Sismicità indotta e sismicità attivata”
Francesco Mulagia (Università di Bologna)

10.50-11.10 Pausa caffè

11.10-12.25
Aspetti di rischio sismico– parte II

Presiede la sessione: Angelo Carini

“Esperienze OGS per il monitoraggio sismico e la stima della pericolosità sismica per attività di sfruttamento del sottosuolo”
Marco Mucciarelli (OGS, Trieste)

“Monitoraggio sismico delle attività di stoccaggio di gas in un serbatoio naturale sotterraneo - La Rete Sismica di Collalto (TV)”
Enrico Priolo (OGS, Trieste)

"Giacimenti di idrocarburi e sismicità stimolata in Appennino centro-settentrionale”
Davide Scrocca (CNR, Università di Roma “La Sapienza”)

ore 12.25-14.00 Pausa pranzo

14.00-15.40
Criticità energetiche e amministrative

Presiede la sessione: Giacomo Cangini

“Strategia energetica nazionale nell'ambito della roadmap europea al 2050”
Leonardo Setti (Università di Bologna)

“La disciplina normativa delle attività di ricerca e coltivazione di idrocarburi in terraferma”
Enzo Di Salvatore (Università di Teramo)

“Verifica di Impatto Ambientale (V.I.A.) - Nuova direttiva Europea.”
Andrea Zanoni (Deputato al Parlamento europeo)

“Scenari di rischio e pianificazione urbanistica”
Maurizio Tira (Università di Brescia)

15:40-16.00 Pausa caffè

16.00 - Tavola rotonda
Moderatore: Maurizio Tira

Partecipano: i Relatori della giornata di studio; il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri; il Presidente dell’Ordine dei Geologi; i rappresentanti di alcune Aziende che effettuano stoccaggi sotterranei di gas metano; gli Amministratori locali di alcuni comuni.

Scarica il programma