2 workshop IABMAS su Ispezione, Manutenzione,Sicurezza e Gestione dei ponti

15/12/2014 1069

Le opere infrastrutturali sono tra i beni durevoli più importanti, sia per il loro valore intrinseco, sia per il ruolo funzionale che esse rivestono per la tenuta e per lo sviluppo economico e sociale di una moderna società industriale.
La realizzazione di grandi opere e, tra queste, di ponti e viadotti, richiede l’utilizzo di risorse naturali e il consumo di energie che condizionano in modo rilevante l’economia e l’ambiente. Molti indicatori ci stanno mostrando che ogni processo di crescita è veramente tale, se avviene secondo canoni sostenibili. Tenuto conto che gli effetti conseguenti alla costruzione di queste opere si proiettano nel tempo, esse richiedono una progettazione mirata, che assicuri un ciclo di vita utile nel senso più ampio, senza limitarsi all’ottimizzazione dei costi in fase di costruzione e alle prestazioni a breve termine.
Per opere nuove si tratterà di definire la vita utile di un ponte, esaminando il contesto ambientale al quale è esposto, individuandone le possibili cause degradanti e sviluppando le soluzioni più idonee per ridurne gli effetti.
Per opere esistenti si tratta di valutare la capacità portante e la vita residua, di progettare i necessari interventi da attuare, valutandone l’efficacia nel mantenere o incrementare la sicurezza dell’opera e nell’estenderne la vita utile.
In tempi di bilanci e di ristrettezze, purtroppo aggravati da calamità naturali, quali i terremoti, si è indotti a rivalutare quanto un paese ha fatto e quanto possiede. Si avverte oggi una maggiore coscienza dell’impegno speso da più generazioni per realizzare le attuali reti infrastrutturali, pur con tutte le carenze che un’economia a risorse limitate deve accettare.
In particolare stanno cambiando i criteri di giudizio: non si dà tanto attenzione al costo di un ponte, quanto ai costi indotti che il suo venir meno può comportare sia sul piano economico (commerci, industria, agricoltura), sia sul piano sociale (accesso ai luoghi di lavoro o di studio, mobilità sociale e familiare).
In questo ambito, il Workshop si propone di favorire lo scambio tra teoria e pratica, riportando esperienze sul campo e situazioni ricorrenti che necessitano di soluzioni dalla ricerca e promuovendo in tal modo il dialogo tra enti pubblici, comunità professionale e imprenditoriale e comunità accademica.

SCARICA LA LOCANDINA COL PROGRAMMA

La partecipazione è gratuita.

Per ragioni logistiche è necessario comunicare la propria partecipazione indicando nome, cognome, affiliazione e giorni di frequenza all’indirizzo email: info@iabmas-italy.it

SEGRETERIA SCIENTIFICA E CONTATTI
Ing. Mariano Angelo Zanini
Dipartimento di Ingegneria Civile, Edile e Ambientale
Università degli Studi di Padova
Via Marzolo 9 – 35131 Padova
Email: marianoangelo.zanini@dicea.unipd.it

CHI E' IABMAS
L’Associazione IABMAS (International Association for Bridge Maintenance And Safety) si occupa di tutti gli aspetti riguardanti l’ispezione, la manutenzione, la sicurezza e la gestione dei ponti.
Scopo dell’Associazione è promuovere la cooperazione internazionale in questi campi per contribuire ad un migliore e più sicuro sviluppo della Società.
Membri Executive Committee:
Dan M. Frangopol (President), Lehigh University, USA
Pier Giorgio Malerba (Vice-President), Politecnico di Milano, Italy
Eichii Watanabe (Vice-President), Kyoto University, Japan
Mitsuyoshi Akiyama, Waseda University, Japan
Alfredo H-S. Ang, University of California, USA
Fabio Biondini, Politecnico di Milano, Italy
Túlio Bittencourt, University of São Paulo, Brazil
Eugen Bruehwiler, EPFL, Switzerland
Joan R. Casas (Secretary General), Technical University of Catalonia,Spain
Airong Chen, Tongji University, China
Yozo Fujino, Tokyo University, Japan
Hitoshi Furuta, Kansai University, Japan
Jens Sandager Jensen, COWI A/S, Denmark
Hyun-Moo Koh, Seoul National University, Korea
John M. Kulicki, Modjeski & Masters, USA
Andrew S. Nowak, Auburn University, USA
Victor Popa, Search Corporation, Romania
Man-Chung Tang, T. Y. Lin International, USA
Palle Thoft-Christensen, Aalborg University, Denmark