Interventi degli INGEGNERI VOLONTARI per VERIFICHE agibilità: istruzioni dell’IPE aggiornate

31/08/2016 11331

Filo diretto tra INGENIO e IPE - l'Associazione Nazionale Ingegneri per la Prevenzione e le Emergenze

Ecco le ultimissime indicazioni di Angelo Masi e Patrizia Angeli, rispettivamente Consigliere Nazionale delegato alla situazione e il presidente dell’IPE - l'Associazione Nazionale Ingegneri per la Prevenzione e le Emergenze

Attenzione l'ingegnere che va sul campo e presta questo servizio di rilievo del danno e dell'agibilità dei fabbricati viene impropriamente definito "volontario" perchè in realtà la dizione corretta è un "professionista che presta la sua opera tecnica a titolo volontario e gratuito". I rimborsi sono regolati dal DM 8.07.14 che prevede il rimborso di vitto, alloggio e trasferimenti.

Partiamo con il sottolineare che la richiesta a tutti coloro che operano nel settore di attendere e rispettare le indicazioni del Dipartimento della protezione civile. L’organizzazione coinvolge 4 regioni ed è quindi molto complessa. Ogni personalismo finisce per nuocere al sistema e quindi per le persone colpite dal sisma.

Si ringrazia per la grande disponibilità arrivata dai Colleghi a seguito dell'invio della Circolare CNI  n. 744. Tuttavia si tiene a precisare che attualmente la mobilitazione dei tecnici che svolgeranno le verifiche di agibilità riguarderà solo chi ha frequentato il corso in "Gestione Tecnica dell'Emergenza Sismica, rilievo del danno e dell'agibilità" e ha superato con esito positivo il relativo esame, avendo quindi i requisiti previsti dal DM  8.07.2014, così come espressamente richiesto dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile.

Si prega quindi di attenersi solo ed esclusivamente alle comunicazioni ufficiali del Consiglio Nazionale Ingegneri attraverso l'ufficio di Coordinamento appositamente istituito.

Le VERIFICHE di AGIBILITA'

Al momento sono partite solo le visite tecniche degli edifici pubblici, eseguite direttamente dal Dipartimento di Protezione Civile con i tecnici delle università. Non sono ancora partite le verifiche degli edifici privati che saranno eseguite invece dalle squadre di professionisti.

Per evitare qualsiasi confusione si sottolinea che non ci sono magliette o altri gadget che identificano gli ingegneri autorizzati. Quando si partirà con i controlli l’unico strumento reale di identificazione sarà lo specifico tesserino.

Diamo ora altre istruzioni per l’uso pratiche per gli Ingegneri IPE che saranno coinvolti - e le disponibilità mi sottolineano i due ingegneri sono state tantissime.

Pernottamento:
> gli ingegneri agibilitatori saranno posizionati in alberghi selezionati a Rieti e ad Ascoli Piceno.

Forniture:

  • IPE fornirà la divisa di lavoro e il casco e le scarpe antinfortunistiche
  • gli ingegneri dovranno portare la macchina fotografica, il fischietto di allarme, la pila e la piccozza

Se dovesse cambiare qualcosa sarà direttamente comunicato.

Considerato il luogo di montagna in cui si opera si segnala che di giorno è sufficiente una maglietta a maniche corte mentre la sera occorre un piumino leggero.

Coordinamento IPE
Ricordiamo che a Rieti è stata posizionata l'unità di coordinamento di IPE formata oltre che dai sucitati Masi ed Angeli, da Antonio Miluzzo (presidente Ordine ospitante), Alfredo Delfi (presidente Federazione ospitante), Lorena Rinaldi (delegata IPE Ordine ospitante) e Cristian Clementi (resp. ICT).

Attegiamento durante le verifiche
Per quanto riguarda l’attività di coordinamento Masi ci ha sottolineato che non riguardano solo aspetti tecnici "i nostri ingegneri con la loro presenza oltre all'importante supporto tecnologico avranno il compito di affiancare umanamente gli sfollati, farli sentire seguiti nella loro problematica principale, cioè quella relativa alla loro abitazione (oltre ai lutti che avranno subito). L'avere posto il nucleo di coordinamento vicino all'area del terremoto nasce principalmente con questo obiettivo, avere un rapporto diretto con il territorio"

Altre informazioni

Infine, ecco le ultime istruzioni per l’uso dell’IPE - Associazione Nazionale Ingegneri per la Prevenzione e le Emergenze:

  • sta per essere pubblicato il sito di IPE
  • c’è una pagina Facebook di IPE gestita direttamente da Patrizia Angeli