Col progetto RESISM la prevenzione sismica passa dalla scuola

27/10/2016 1926
Nato a Bologna all’inizio del 2015, RESISM, rappresenta un progetto finalizzato alla diffusione della cultura della prevenzione sismica partendo proprio dalle scuole.
 
RESISM è il risultato di un innovativo ed importante accordo fra 13 istituti superiori di Emilia Romagna (9 scuole) e Toscana (4 scuole) con l’obiettivo direalizzare percorsi di apprendimento per la divulgazione, nei propri territori, delle conoscenze scientifiche dei fenomeni sismici, delle loro cause e conseguenze e alla riduzione del rischio sismico.
 
In meno di due anni molte le iniziative portate avanti. Solo per citare le ultime, il coinvolgimento di alcune scuole del Centro Italia colpite dal terremoto dello scorso 24 agosto, in una serie di incontri nelle classi quinte di Istituti CAT di Rieti, Ascoli Piceno e Norcia.
 
Il primo incontro è avvenuto lo scorso 21 ottobre a Bologna, con la classe di quinta dell' Istituto per geometri "Ciancarelli" di Rieti, in cui i volontari RESISM dopo aver presentato a studenti e docenti una serie di analisi e riflessioni sui terremoti avvenuti sia sul loro territorio sia su quello del 2012 in Emilia e del 2009 in Abruzzo. A completamento dell’incontro, la visita alla mostra-laboratorio interattiva Io non tremo presso l'IIS “Aldini Valeriani-Sirani” di Bologna.
 

Un secondo incontro si terrà venerdì 25 novembre con le classi quarte dell'Istituto per geometri "Umberto I" di Ascoli Piceno e successivamente, visto il grande interesse l’iniziativa, presso l'istituto per geometri R. Battaglia di Norcia. 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su