Filippo Camerlenghi, eletto all’unanimità, Presidente Nazionale dell’AIGAE

Filippo Camerlenghi, laureato in Scienze della Terra presso l’Università di Milano,  autore di importanti progetti internazionali di divulgazione scientifica, è il nuovo Presidente Nazionale dell’AIGAE
                                         
L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche – AIGAE –  unica riconosciuta dal MISE -  ha eletto compatta il suo nuovo Presidente Nazionale che resterà in carica fino al 2020.  
 
Camerlenghi: “E’ il boom del Turismo Ambientale in Italia. Però non basta. Dobbiamo partire con un modello innovativo di sviluppo economico integrato che possa abbracciare anche altri settori dell’economia del Paese. Siamo pronti a fare la nostra parte, in base alle nostre competenze e nel pieno interesse dell’Italia. Dobbiamo abbattere i corporativismi e i contrasti interni al nostro strategico settore. Grande lavoro del Presidente uscente Stefano Spinetti”.
 
Il Vicepresidente Nazionale è Davide Galli, attuale Coordinatore delle Guide dell’Emilia-Romagna. Ben 6 donne nel Consiglio Nazionale.
 
Istituita la figura di Direttore Operativo il cui ruolo è stato affidato al dott. Nino Martino, già Direttore di Parchi Nazionali Italiani e di Lipu, ex Presidente AIDAP (Associazione Italiana Direttori Aree Protette).
 
Filippo Camerlenghi, coordinatore delle Guide Ambientali Escursionistiche (GAE) della Lombardia è il nuovo Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane.  Camerlenghi, 52 anni, sposato con la collega guida Paola Iotti, padre di 4 figli, risiede in provincia di Como ed è stato eletto all’unanimità da tutti i coordinatori regionali delle guide. Un voto compatto dunque quello espresso dal nuovo Consiglio Direttivo Nazionale di AIGAE, riunitosi a Roma e formato dai coordinatori regionali.
L’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche è ormai la principale associazione di categoria nel comparto del turismo e della valorizzazione ambientale del territorio italiano con più di 3500 guide in tutta Italia, 1.400.000 turisti, un indotto economico importante ed almeno 300.000 turisti stranieri.  Le Guide Aigae però formate da centinaia di geologi, naturalisti, architetti, archeologi, educatori ambientali, divulgatori, operatori turistici, hanno dato un grande contributo anche nelle ultime emergenze ambientali ma quotidianamente sono le vere sentinelle presenti sul territorio nazionale.
 
Immediato appello chiaro al Governo di grande collaborazione
“Siamo a completa disposizione del Governo, delle istituzioni nazionali, regionali e comunali per pianificare una strategia di crescita ulteriore di tutto il comparto turistico nazionale. Siamo aperti a un modello di sviluppo integrato – ha dichiarato a caldo il nuovo Presidente, Filippo Camerlenghi - per il rilancio forte dell’economia italiana. Oggi, in particolare nel 2017, il settore del Turismo Ambientale nel nostro Paese ha registrato un boom senza precedenti trainando o almeno contribuendo alla crescita del PIL ma è chiaro che non possiamo pensare e non pensiamo che il solo Turismo Ambientale, il cui settore comunque rappresenta già un’economia integrata, possa tenere in piedi l’Italia. Necessita un modello di sviluppo economico integrato e innovativo e noi siamo pronti a fare la nostra parte, in base alle nostre competenze e nel pieno interesse dell’Italia. AIGAE è interlocutore sempre più accreditato nello sviluppo delle politiche turistiche nazionali, ambientali e dei green job che saranno il futuro dell’Italia”.
 
Filippo Camerlenghi, laureatosi in Scienze della Terra presso l’Università Statale di Milano, è stato Vicepresidente  di AIGAE condividendo dal 2002 l’intero percorso di direzione politica con il Presidente uscente Stefano Spinetti ed è stato tra le prime Guide Ambientali italiane ma è anche divulgatore scientifico, ideatore, promotore e realizzatore di importanti progetti di educazione ambientale e divulgazione scientifica, italiani ed internazionali. Inoltre il neo-Presidente è una guida europea che esercita anche in Francia, Spagna, Germania, Svizzera, Islanda in collaborazione con i più importanti Parchi Nazionali e Internazionali. 
 
Ringraziamenti al Presidente Stefano Spinetti che ha finito il suo mandato.
“Negli ultimi 10 anni AIGAE ha compiuto un salto di qualità abbondantissimo grazie al grande lavoro del Presidente Stefano Spinetti – ha affermato Filippo Camerlenghi – sia nella struttura dell’Associazione, nella quantità e qualità dei soci. Ringrazio il precedente Consiglio Direttivo per il lavoro straordinario espletato in questi anni e anche il nuovo Direttivo che mi ha votato all’unanimità. Tutti saranno fondamentali per la crescita di Aigae e avranno modo di contribuire a tale processo di sviluppo.  All’inizio, ben 25 anni fa, eravamo poche decine di guide. Pochi davano importanza alle tematiche ambientali mentre oggi AIGAE conta circa 3500 iscritti e gli stessi corsi per la formazione di nuove Guide stanno registrando un successo senza precedenti”.
 
Abbattimento di corporativismi e steccati. “Vogliamo far capire a chi non vuole capire che contrasti e corporativismi danneggiano non poco il sistema turistico italiano. AIGAE - ha concluso Filippo Camerlenghi - oramai è parte fondamentale di tale settore. Continuare ad alzare steccati danneggia tutta la filiera turistica nazionale e il suo indotto. Il turismo e la valorizzazione ambientale del territorio hanno bisogno di un’unica strategia di sviluppo integrata e con la partecipazione di tutti”.
 
AIGAE si rafforza ulteriormente. Davide Galli, professionista della comunicazione turistica e ambientale, attuale Coordinatore AIGAE per l’Emilia-Romagna, è il nuovo Vicepresidente Nazionale. È una guida con esperienza pluriennale di conduzione in Italia, Spagna e Argentina, anche su trekking itineranti e cammini, specializzato nella conduzione di camp per adolescenti in autosufficienza nella natura, docente nei corsi professionalizzanti per guide.
A rafforzare la squadra esecutiva sono stati chiamati anche 3 consiglieri nazionali che entrano a far parte della Giunta insieme al Presidente e al Vicepresidente:
Andrea Gelmetti (Veneto), Mauro Orazi (Lazio) e Guglielmo Ruggero (Molise).
 
Istituita una nuova figura all’interno dell’Associazione che è quella del Direttore Operativo. A ricoprire tale ruolo è stato chiamato Nino Martino, figura di spessore professionale nel campo della valorizzazione del territorio, autore, divulgatore e formatore. Martino è stato già Direttore di importanti Parchi Nazionali Italiani e di Lipu, Presidente AIDAP (Associazione Direttori Aree Protette), responsabile settore territorio di WWF Italia e collaboratore di Legambiente consulente del Ministero dell’Ambiente e di diversi e enti e istituzioni del sistema di tutela, protezione e promozione delle aree naturali protette.
 
Daniela D’Amico, attuale Responsabile della Comunicazione del Parco Nazionale d’Abruzzo è invece nuovo Presidente della Commissione Formazione ed Aggiornamento.
 
Figura di grande rilievo anche quella del Presidente del Comitato Tecnico Scientifico, ruolo che sarà ricoperto da Andrea Gennai, Responsabile del Servizio Tecnico presso il Parco Nazionale d’Abruzzo, Responsabile del Servizio Pianificazione e Gestione delle Risorse presso il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, ex Direttore del Parco regionale toscano di Migliarino San Rossore Massacciucoli, Professore incaricato di “Strategie di gestione delle aree protette” presso l’Università di Pisa, e collaboratore scientifico di importanti trasmissioni televisive nazionali.
 
Rinnovato il Consiglio Nazionale dell’AIGAE.  Infatti le guide italiane sono andate al voto regione per regione eleggendo i propri coordinatori. 
 
Vienna Cammarota confermata Consigliere Nazionale di AIGAE ed anche  Coordinatrice delle Guide della Campania.
 
Sono ben 5 le new entry in Consiglio: si tratta di Franco Polo, nuovo Coordinatore delle Guide AIGAE del Friuli Venezia Giulia, Linda Tambosi per il  Trentino Alto Adige, Daniela Pesce in Toscana,  Alessandro Abis in Sardegna e Giuseppe Flore in Puglia. I 5 entrano nel Consiglio Direttivo dell’AIGAE in quanto sono stati eletti dalle assemblee territoriali delle guide che si sono tenute in ogni regione.  Assemblee nelle quali sono stati confermati diversi coordinatori uscenti che si sono ricandidati: Sveva La Vecchia alla guida del Coordinamento Valle d’Aosta, Luca Patelli per la Liguria, Andrea Gelmetti per il Veneto, Leonardo Perrone per le Marche, Raffaele Capponi per l’Umbria, Mauro Orazi per il Lazio, Salvatore Costantini per l’Abruzzo, Guglielmo Ruggero per il Molise, Giovanna Petrone per la Basilicata, Violetta Francese per la Sicilia e Vienna Cammarota alla guida del Coordinamento della Campania.
 
 
Ecco il nuovo organo di Governo delle Guide Ambientali Escursionistiche Italiane – AIGAE:
 
Presidente Nazionale – Filippo Camerlenghi
Vice Presidente Nazionale – Davide Galli
Vice Presidenti funzionali aggiunti e membri della Giunta Esecutiva – Andrea Gelmetti, Mauro Orazi e Guglielmo Ruggero
Direttore Operativo – Nino Martino
Presidente Comitato Tecnico-Scientifico – Andrea Gennai
Presidente della Commissione Formazione ed Aggiornamento – Daniela D’Amico
Presidente del Collegio dei Probiviri – Claudio Salvalaggio
Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti – Laura Rubini
 
I Consiglieri Nazionali:
Alessandro Abis – Consigliere Nazionale e Coordinatore Sardegna;
Raffaele Capponi  - Consigliere Nazionale e Coordinatore Umbria;
Filippo Camerlenghi  - Consigliere Nazionale e Coordinatore Lombardia;
Vienna Cammarota  - Consigliere Nazionale e Coordinatrice Campania;
Salvatore Costantini  - Consigliere Nazionale e Coordinatore Abruzzo;
Giuseppe Flore – Consigliere Nazionale e Coordinatore Puglia;
Violetta Francese – Consigliere Nazionale e Coordinatrice Sicilia;
Davide Galli – Consigliere Nazionale e Coordinatore Emilia-Romagna;
Andrea Gelmetti – Consigliere Nazionale e Coordinatore Veneto;
Domenico Gioia – Consigliere Nazionale e Coordinatore Calabria;
Sveva La Vecchia – Consigliere Nazionale e Coordinatrice Valle d’Aosta;
Mauro Orazi – Consigliere Nazionale e Coordinatore Lazio;
Luca Patelli – Consigliere Nazionale e Coordinatore Liguria;
Daniela Pesce – Consigliere Nazionale e Coordinatrice Toscana;
Leonardo Perrone – Consigliere Nazionale e Coordinatore Marche;
Giovanna Petrone – Consigliere Nazionale e Coordinatrice Basilicata;
Franco Polo – Consigliere Nazionale e Coordinatore Friuli Venezia Giulia;
Guglielmo Ruggero – Consigliere Nazionale e Coordinatore Molise;
Linda Tambosi – Consigliere Nazionale e Coordinatrice Trentino;
A breve verrà convocata l’assemblea per la nomina del coordinatore Piemonte.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su