Prestazioni e tariffe professionali: nuove linee guida sui pareri di congruità dei corrispettivi

Il CNI ha pubblicato la nuova versione delle "Linee guida sul funzionamento delle Commissioni pareri e sulla procedura per il rilascio dei pareri di congruità sui corrispettivi per le prestazioni professionali"

Tariffe professionali: linee guida sulla congruità dei corrispettiviLe nuove linee guida, pubblicizzate con la circolare n. 258 del 4 luglio 2018, hanno una funzione di indirizzo e coordinamento, volta ad agevolare il più possibile l'attività degli Ordini territoriali degli Ingegneri e delle ex Commissioni parcelle.

Il documento è stato elaborato e completamente rivisitato dal GdL Lavori Pubblici e Servizi di Ingegneria e di Architettura, coordinato dal Consigliere Tesoriere Ing. Michele Lapenna, con la collaborazione dell'Ufficio Legale CNI. Si opererà così una ricognizione delle regole, delle procedure e degli adempimenti che oggi governano il rilascio del cd parere di congruità.

Novità principali

Le linee guida sono state recepite e costantemente tenute in considerazione le modifiche e le novità che la legge annuale per il mercato e la concorrenza (legge 124/2017) ed il successivo decreto-legge 148/2017, hanno introdotto in materia di onorari professionali e trasparenza delle informazioni nei confronti dell'utenza.

Il documento complessivo (Linee guida + Modulistica allegata) costituiscono un contributo ed una proposta che gli Ordini territoriali potranno utilizzare e/o liberamente modificare, adattandoli alla propria specifica realtà organizzativa, nella propria piena autonomia decisionale e responsabilità.

Per questo è stato messo a disposizione un apposito Modulo di fac-simile per ognuna delle diverse attività che compongono la articolata procedura di rilascio del parere di congruità, con schemi che saranno utilizzati, a seconda dei casi, dal professionista, dal committente, dalla Commissione Pareri, oppure dall'Ordine territoriale (in totale i modelli allegati sono 13).

Si possono trovare, ad esempio, Moduli che è possibile utilizzare per la presentazione della Domanda di parere di congruità, oppure per il Verbale di seduta, per il Diniego del parere di congruità e archiviazione, oppure ancora per la Comunicazione di conclusione del procedimento.

Ambito applicativo

Le nuove Linee guida (v. Art.1 – Premesse e competenza generale del Consiglio dell'Ordine) trovano applicazione per il rilascio dei pareri di congruità "sui corrispettivi per le prestazioni professionali degli Ingegneri, che forma oggetto di competenza esclusiva dei Consigli degli Ordini territoriali, ai sensi dell’art.5), n.3) della legge 24/06/1923 n.1395", mentre ne rimangono escluse le procedure relative ad incarichi che rientrano nel campo di applicazione delle convenzioni sottoscritte dal CNI o dagli Ordini territoriali con le strutture della Protezione Civile e con le Amministrazioni centrali e locali, a seguito di eventi calamitosi e di situazioni emergenziali.

Importantissimi sono i criteri di valutazione da osservare nell'esame delle domande di parere di congruità, dove ad una prima verifica sotto l'aspetto documentale dell'incartamento presentato dall'iscritto/dal committente (la forma), seguirà da parte dalla CP la valutazione del contenuto della prestazione (il merito), distinguendo due casi (CASO A e CASO B) e rinviando per le prestazioni pregresse, eseguite e terminate prima del 29/08/2017, che eventualmente dovessero essere sottoposte all’attenzione dell'Ordine, all’applicazione di criteri e dei riferimenti di cui alla circolare CNI n.576/2015, contenente la precedente versione delle Linee guida (Art.8).

Utili indicazioni e suggerimenti sono poi offerti sia nell'ipotesi in cui la Commissione Pareri dovesse riscontrare una mancata corrispondenza tra prestazioni previste e quelle effettivamente svolte dal professionista (Art.8), sia per individuare i casi in cui l'Ordine territoriale non accetta domande e non rilascia pareri di congruità (Art.10).

LE LINEE GUIDA SONO DISPONIBILI IN FORMATO PDF