Un indice per la ricognizione su larga scala della vulnerabilità sismica di Beni Museali

Nel presente articolo si illustrano i test effettuati per la validazione sulla base di casi reali di un Indice speditivo per la valutazione della vulnerabilità di statue ed oggetti museali messo a punto nell'ambito del Progetto ReLUIS 2010-2013. Lo scopo di tale indice speditivo è quello di consentire, anche a personale non specializzato, una ricognizione a larga scala del patrimonio scultoreo e museale, con particolare riferimento alle statue e all’oggettistica. Esso assimila la statua/oggetto esposto ad un elemento rigido suscettibile di ribaltamento in condizioni sismiche e, tramite una analogia con modelli meccanici di cui è noto il comportamento, consente immediatamente una stima della vulnerabilità della statua espressa da un indice speditivo. I risultati forniti dall'analisi speditiva sono stati validati per confronto con quanto osservato per alcune statue ospitate nella Galleria Nazionale dell’Umbria. Su tali manufatti è stato condotto un rilievo di dettaglio per mezzo di scansione laser che ha consentito di determinarne la forma e le caratteristiche inerziali reali. A partire dalle effettive caratteristiche delle statue scansionate si è valutata la loro suscettibilità al ribaltamento determinando sia l'indice di vulnerabilità sia l'effettiva accelerazione di attivazione del meccanismo della statua reale. I risultati trovati mostrano un buon accordo sia dal punto di vista relativo della vulnerabilità di una statua rispetto all'altra, sia dal punto di vista assoluto della attitudine al ribaltamento di una data statua.