SAIE 2013, la FIERA si impegna per il «BETTER BUILDING»

Il tema centrare di SAIE 2013 è il «Better Building», richiamandosi al titolo del programma per il costruire sostenibile assunto dal Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama.
Con un’edilizia in continua crisi, che nei primi tre mesi ha perso il 15% delle vendite immobiliari e il 25% delle costruzioni nuove “La sfida di SAIE 2013”, come afferma il Project Manager della Manifestazione Luana Patricelli, “è quello di poter offrire un contribuito concreto per la ripresa del comparto edilizio, per il lavoro e l’occupazione, nell’opera di riqualificazione degli edifici esistenti e per la tutela del territorio chiamando a raccolta in un nuovo lavoro comune e non occasionale le energie della ricerca e della conoscenza, i progettisti e le imprese, per dare slancio e sostegno all’innovazione progettuale e tecnologica, e per rispondere con le istituzioni alla necessità di ripensamento e riorganizzazione di tutta la filiera del costruire italiano”.
Per farlo quindi SAIE, la fiera di riferimento per l’Edilizia, rilancia l’impegno già assunto nel 2012, di fronte all’urgenza drammatica della ricostruzione delle zone terremotate e più in generale della rigenerazione urbana per accrescere la sicurezza degli edifici, ridurre il consumo di energia, l’inquinamento locale e l’emissione dei gas climalteranti, per migliorare il benessere e nelle abitazioni e nei luoghi di lavoro e quindi per un nuovo concept in cui affidabilità e sostenibilità possano essere la base per una nuova qualità urbana e del costruire.
Per svolgere questo ruolo con maggiore forza SAIE ha incaricato due figure chiave del settore, il Prof. Marco Savoia e l’ing. Andrea Dari rispettivamente per gli aspetti scientifici e tecnici. È stato quindi istituito un Comitato di Indirizzo, con i rappresentanti delle principali istituzioni del mondo tecnico e industriale, e un Comitato Scientifico, formato da oltre 50 figure accademiche di spicco, per quanto riguarda la progettazione, la ristrutturazione e la realizzazione di edifici basati sulla sicurezza sismica, sull’efficienza energetica, sulle soluzioni tecnologiche più avanzate e sulla domotica, provenienti dalle principali università italiane.
Con l’impulso di questa nuova struttura, SAIE 2013 rende permanente l’istituzione del FORUM, aperto a tutte le realtà più avanzate della ricerca italiana interessate così come alle associazioni imprenditoriali, professionali, ambientali e culturali, che accompagnerà la manifestazione.
Come già indicato il tema del FORUM 2013 sarà il BETTER BUILDING, e il collegamento con il progetto USA è assicurata dall’adesione al FORUM del senatore Harris Mac Dowell III, membro e fondatore del Consiglio della National Coalition of Environmental Legislators, che sarà presente all’inaugurazione e nel corso del SAIE con una delegazione statunitense.

Un FORUM quindi che partirà con un evento di grande importanza il primo giorno del SAIE, e che proseguirà con la realizzazione di altri FORUM dedicati alle diverse declinazioni del Better Building:
BIM: progettare in modo innovativo
GREEN HABITAT: il futuro delle costruzioni
Cantieri di domani e qualità del processo edile: una priorità
Modelli di intervento a seguito di rilevanti eventi sismici
Progettazione integrata per la ricostruzione in Emilia

 

Un FORUM a cui hanno già aderito alcune delle rappresentanze delle principali istituzioni tecnico, scientifiche e industriali italiane, tra cui il Consiglio Nazionale degli Ingegneri e degli Architetti, l’ANCE, ACI IC, AGI, AIAT, AICARR, AIST, ANAEPA, ANIDIS, CNR – IVALSA, CTE, ENTE NAZIONALE CONPAVIPER, FEDERAZIONE CONFINDUSTRIA E LATERIZI, FONDAZIONE CLIMABITA, IIPLE, INU, LABORATORIO LARCOICOS – ICIE, LEGAMBIENTE, RELUIS, ISI, UNITEL e molti altri.
Con l’apporto del Comitato Scientifico peraltro la RICERCA è protagonista del SAIE: saranno presenti i centri di ricerca più importanti in Italia, con i risultati delle più recenti ricerche e la presenza delle aziende con cui sono state realizzate. All'interno di queste aree anche mostre concrete in cui sarà possibile toccare con mano e approfondire le soluzioni proposte.

SAIE COSTRUIRE SICURO
La prima esigenza che le costruzioni devono saper assicurare è quello della sicurezza. In un Paese ad alto rischio sismico e idrogeologico, con una significativa vetustà immobiliare che riguarda anche gli edifici di servizio pubblico come le scuole e gli ospedali, il tema della sicurezza va affrontato con grande serietà e professionalità.
Queste sono queste le motivazioni che stanno dietro al progetto di SAIE COSTRUIRE SICURO, un’area della manifestazione realizzata con la supervisione dei Proff. Marco Savoia e Gaetano Manfredi e la diretta collaborazione del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, e di importanti associazioni culturali come ACI IC, AGI, ANIDIS, CTE, ISI, RELUIS.
All’interno dell’AREA del COSTRUIRE SICURO si terranno alcuni importanti FORUM istituzionali e saranno realizzate alcune piazze specializzate: dalla simica alla geotecnica, dai rinforzi alle tecnologie per le costruzioni innovative, luoghi dove le aree espositive saranno integrate da mostre, convegni, corsi, dimostrazioni concrete.
Dopo la grande attenzione dedicata da SAIE nel 2012 al tema della sismica, nel 2013 viene dato all’argomento ancora maggiore attenzione, innanzitutto sotto il profilo istituzionale con la realizzazione del FORUM: “MODELLI di INTERVENTO a seguito di RILEVANTI EVENTI SISMICI ", che sarà organizzato con la collaborazione del CNI e all’interno di SAIE SISMO.
SAIE SISMO nasce dalla lunga esperienza di SAIE su queste tematiche, a cui si aggiunge il l’acquisizione di SISMO EXPO: questo salone specializzato, che nella prima edizione si è svolto a Ferrara, si trasferisce a Bologna per crescere e diventare appuntamento annuale con il mondo tecnico. All'interno di SISMO, organizzato da uno specifico collegio di tecnici, coordinato dall'Ing. Andrea Barocci, numerose iniziative tra cui un corso di approfondimento, mostre di prodotti e una piazza per la presentazione delle esperienze aziendali.

Per saperne di più leggi L’importanza del costruire sicuro

Importante spazio sarà dedicato alle tecnologie e ai materiali, all’interno del salone SAIE MATERIALI & TECNOLOGIE. La piazza PRECAST & CONCRETE ospiterà una serie di incontri tecnici dedicati alla prefabbricazione e ai calcestruzzi innovativi: nei primi due giorni si darà spazio al CTE (Collegio dei Tecnici dell'Industrializzazione Edilizia) per la presentazione di studi e ricerche riguardanti l'edilizia industrializzata; nelle giornate di venerdì e sabato invece si terranno corsi organizzati con ACI - IC (American Concrete Institute - Italy Chapter) dedicati all’Advanced Concrete con una caratura internazionale.
In questo salone anche la piazza dedicata ai temi della “RISTRUTTURAZIONE & CONSOLIDAMENTO”, con la presenza anche di ASSOCOMPOSITI.
All’interno del salone SAIE GEOTECNICA&GEOLOGIA vi saranno corsi, convegni e iniziative associative in cui saranno approfondite tematiche di attuale interesse, come quello della messa in sicurezza idrogeologica del territorio.

SAIE COSTRUIRE SOSTENIBILE
Al centro di SAIE COSTRUIRE SOSTENIBILE c’è SAIE GREEN HABITAT: forte del successo ottenuto nella scorsa edizione, sarà l’elemento qualificante dell'area della sostenibilità e di tutta la manifestazione, grazie a una serie di iniziative che caratterizzeranno tutto il SAIE, integrandosi con i temi del COSTRUIRE SICURO e del PROGETTARE INNOVATIVO.
Norbert Lantschner, persona tra le più esperte dell’innovazione ambientale ed energetica degli edifici, ideatore di CasaClima e oggi Presidente della Fondazione ClimAbita, curerà lo spazio GREEN HABITAT coinvolgendo le imprese più note nel campo GREEN presenti al SAIE 2013 in laboratori e dimostrazioni per permettere ai visitatori di rendersi conto delle innovazioni e delle modalità di impiego dei nuovi materiali, per raggiungere i livelli di efficienza energetica desiderati e possibili, riducendo gli sprechi di materiali e risorse. A queste aziende verrà assegnato il riconoscimento SAIE GREEN, perché la loro presenza sia marcata ed evidente all’interno della manifestazione.

Questo il programma di SAIE GREEN HABITAT:
FORUM – GREEN HABITAT: il futuro delle costruzioni

Quattro seminari GREEN HABITAT sull’Efficienza:

  • Progettare, Costruire e Vivere case efficienti
  • Efficienza energetica degli Edifici: Produzione, Distribuzione e Uso dell’Energia
  • Riqualificare efficiente e sostenibile
  • Efficienza: economia e benessere

I semi di una nuova cultura: incontro con gli studenti

I Laboratori

  • Involucro, cappotto termico, serramenti
  • Coperture, aperture tetto, produzione energia sulle coperture
  • Tecnica degli impianti, VMC, domotica
  • Pavimenti, solai, sistemi di riscaldamento e raffreddamento

Per saperne di più leggi GREEN HABITAT

GREEN HABITAT collaborerà inoltre con i saloni, le piazze e laboratori tematici organizzati all'interno di COSTRUIRE SOSTENIBILE: dal settore dei LATERIZI, organizzato con FEDERAZIONE CONFINDUSTRIA CERAMICA e LATERIZI, al settore del LEGNO e in particolare sui temi delle coperture e, delle pareti esterne e interne, della domotica e dell’impiantistica.
In particolare tale collaborazione si estenderà anche con il SAIE PAV: il primo salone biennale specializzato sul «pacchetto pavimenti», organizzato con l’ENTE NAZIONALE CONPAVIPER, e che riguarderà i sottofondi, i massetti, le colle, i rivestimenti stampati e resinosi. Tra i temi trattati in quest’area vi saranno i pavimenti riscaldanti e raffrescanti, il codice di buona pratica dei massetti, i pavimenti in resina decorativi e i pavimenti ad alte prestazioni per la logistica.

Per saperne di più leggi SAIE PAV: il primo salone biennale dedicato al pacchetto pavimenti

All'interno di SAIE COSTRUIRE SOSTENIBILE anche SAIE STONE NEW AGE DESIGN realizzato in collaborazione con Confindustria MarmoMacchine, che si connoterà quest’anno come vero e proprio “High Competence Centre” in grado di guidare il progettista nella scelta, nell’installazione e nella manutenzione delle pietre autenticamente naturali in genere."

SAIE PROGETTARE INNOVATIVO
Al centro di SAIE progettare innovativo troverà spazio la tradizionale area della Strumentazione tecnica, lo storico salone SAIE BIT e lo spazio di approfondimento SAIE BIM.

Il BIM sarà uno degli argomenti centrali del SAIE 2013 e sarà affrontato con un fitto programma di eventi, con il patrocinio di Building Smart Italia e di INNOVANCE, che rappresentano gli interlocutori più qualificati su questo argomento in Italia, e la direzione scientifica del Prof. Ezio Arlati del Politecnico di Milano.

Il programma di eventi è il seguente:

  • FORUM - Il BIM come strumento di Qualificazione e di Spending Review delle COSTRUZIONI
  • Seminario - BIM: che cosa è
  • Tavola rotonda - Università e Formazione: progettazione digitale BIM tra cultura e industria a cura di Building Smart Italia
  • Workshop

BIM: il progetto integrato di Architettura e Ingegneria
System Engineering: BIM nel monitoraggio e controllo attivo degli edifici
BIM: Tecnologie avanzate di simulazione energetica degli edifici

All’interno dei Workshop potranno partecipare le aziende che si occupano di software con le loro testimonianze più importanti.

Per saperne di più leggi BIM: al SAIE se ne parla in modo serio

Dentro SAIE BIT una nuova piazza: "SOFTWARE PROBLEM SOLVING". Molto spesso le software house svolgono per gli studi di progettazione un servizio di consulenza e assistenza, soprattutto quando il professionista deve affrontare un nuovo problema. Questo spazio sarà riservato alle software house presenti per presentare loro casistiche e soluzioni. Un convegno sarà invece dedicato all'attuale tema della validazione del progetto e dei software.
Confermata la presenta di AIST con la propria area dedicata agli incontri formativi.

Un SAIE presente sul TERRITORIO
Prima della manifestazione, SAIE organizza alcuni incontri nel CRATERE del terremoto del 2012. Il supporto alle popolazioni, le tecniche di ricostruzione, l’integrazione tra sicurezza, l’efficienza energetica e la sostenibilità saranno i temi centrali di questi incontri, che troveranno poi i loro completamento nel FORUM: “PROGETTAZIONE INTEGRATA per la RICOSTRUZIONE dell’EMILIA”.
Nel corso del SAIE saranno presentati, in accordo e con la presenza dei Comuni interessati, i progetti più interessanti per la ricostruzione o la ristrutturazione di edifici pubblici e privati, secondo le norme europee più avanzate nell’ambito della sicurezza sismica, dell’efficienza energetica e della qualità acustica e ambientale.

SAIE è la fiera del CANTIERE
SAIE è la fiera del cantiere, quindi di tutte le tecnologie, le soluzioni e i prodotti che trovano spazio nei cantieri di costruzione e di riqualificazione nell’ambito dell’edilizia e delle infrastrutture. Ma essere la fiera del cantiere significa anche avere un’attenzione particolare alla buona pratica e alla formazione.
In attesa del 2014 quando SAIE riapre le porte al mondo delle macchine e degli impianti, nel 2013 si proseguirà la realizzazione di un progetto strettamente collegati al cantiere: Ediltrophy, la competizione nata nel 2008 dalla collaborazione tra FORMEDIL, SAIE e IIPLE, Scuola Edile di Bologna. Si tratta di una competizione organizzata sul modello di una gara sportiva: nel minor tempo possibile alcune squadre, composte da una coppia di muratori, devono realizzare un manufatto a “regola d’arte” su disegno tecnico proposto dal FORMEDIL in collaborazione con IIPLE. Una competizione che prevede selezioni provinciali e regionali presso le scuole Edili e una finale nella giornata del Sabato del SAIE.

Durante SAIE torna MOVINT EXPOLOGISTICA
È il salone della logistica e movimentazione interna, in cui ai tradizionali temi della gestione automatica delle merci e la loro collocazione logistica si aggiunge l’approfondimento sulla connessione con i mondo delle costruzioni e la sicurezza sismica di edifici e scaffalature.