Industria 4.0: il concetto di INTERCONNESSIONE ed INTEGRAZIONE con le parole dei tecnici

Dopo la pubblicazione del testo della Legge di Bilancio 11 dicembre 2016, n. 232, della Circolare dell’Agenzia delle Entrate 4/E del 30 marzo 2017, delle ulteriori precisazioni emerse dalle Circolari del MiSE ed iniziate le attività legate al cosiddetto “iperammortamento”, è chiaramente emersa da parte di tutti i tecnici, coinvolti nella stesura di analisi tecniche, perizie giurate, attestazioni di conformità, nonché nella verifica preliminare dei requisiti di “interconnessione” e “integrazione”, una necessità comune.

L’esigenza era quella di avere uno strumento semplice, condiviso e uguale per tutti, tecnico ma allo stesso tempo molto operativo, in grado di definire i concetti di interconnessione e integrazione, anche con esempi, sia positivi che negativi, senza generare ambiguità ed interpretazioni.

L’esigenza è stata sentita in modo particolare da alcuni ingegneri impegnati nelle attività di redazione delle analisi tecniche e delle perizie, che operavano già nella Commissione UNINFO UNI/CT 519 “Tecnologie abilitanti per Industry 4.0”.

In questa commissione si è convenuto di predisporre un documento specializzato di aiuto agli operatori tecnici: da una parte c’erano quei soggetti che svolgevano attività di progettazione, di realizzazione, di implementazione, di programmazione delle macchine; dall’altra quei soggetti che invece svolgevano attività di consulenza finalizzata alla verifica dei requisiti di legge ed alla redazione della conseguente documentazione di supporto. Entrambe queste categorie di soggetti dovevano “parlare” con un linguaggio comune che doveva, tra le altre cose, essere in linea anche ai testi di legge e chiaro anche agli enti preposti alle attività di controllo.

I lavori di redazione sono iniziati nel primo semestre 2018 e da poco terminati, dopo la stesura di svariate revisioni ed il confronto costruttivo tra i molti esperti che fanno parte del CT 519 stesso.

Il Technical Report UNI/TR 11749:2019 “Tecnologie Abilitanti per Industria 4.0 – Integrazione ed interconnessione: aspetti principali ed esempi” esce quindi il 6 giugno 2019, a seguito dell’idoneo periodo di inchiesta pubblica.

Questo importante documento di supporto contribuisce pertanto sia alla definizione dei requisiti prevalentemente tecnici, eliminando il rischio di una errata interpretazione, che alla “messa in pratica” degli stessi, in modo da poter concretamente verificare se l’interconnessione sia davvero o meno effettuata nell’ottica del paradigma 4.0 e l’integrazione sia effettiva, secondo i requisiti di legge. Tale UNI/TR 11749:2019 costituisce quindi lo standard aggiornato di riferimento.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su