Calcestruzzo e cemento armato che guariscono da soli. È il sistema Penetron che guarisce da solo

09/11/2020 3647

Calcestruzzo e cemento armato che guariscono da soli? Le tecnologie per rendere più sicuri i nostri ponti e le nostre ferrovie esistono già. Fanno risparmiare, velocizzano il lavoro e durano di più.

Sistema Penetron®: la tecnologia innovativa per la durabilità nel tempo del calcestruzzo

Parliamo di una novità tecnologica, di un prodotto che deriva da un brevetto americano, quello che in Italia ha consentito l’apertura in tempo del sottopasso di largo Boccioni a Milano in occasione dell’ Expo 2015 e che è già stato impiegato con successo in migliaia di interventi pubblici e privati. Si chiama Penetron®ed abbiamo visitato alcuni cantieri complessi, che hanno bisogno di tecnologie all’avanguardia per accorciare i tempi tradizionali di costruzione.

"L’edificio alle mie spalle è quello che dovremmo consegnare entro settembre di quest’anno. - aveva dichiarato in un intervista Italo Mazzoleni, geometra per Costruzioni Generali Gilardi spa in riferimento al cantiere The Sign, Milano - Abbiamo iniziato le opere di fondazione ad ottobre 2018 e per settembre 2019 dobbiamo consegnare l’involucro. Questo ci porta ad utilizzare prodotti e tecnologie che ci permettono di costruire nel meno tempo possibile."

"Ci troviamo a Rho, un comune dell’interland milanese, molto vicino all’Expo. Questa è l’area in cui verrà costruito il nuovo teatro Roberto De Silva. I tempi di costruzione sono molto ristretti anche perché già in fase di offerta CMB come offerta migliorativa ha proposto di realizzarlo in tre mesi in meno del previsto per cui circa 23 mesi di costruzione."  ha dichiarato tempo fa Simone Motta, geometra per la Cooperativa Muratori e Braccianti di Carpi in merito al cantiere del Nuovo Teatro di Rho – Milano.

Calcestruzzi autoriparanti per opere infrastrutturali

Il 12 novembre 2020 Penetron Italia organizza un webinar gratuito dedicato ai calcestruzzi autoriparanti. La partecipazione al webinar permette il riconoscimento di 2 CFP agli ingegneri.

>>> ISCRIVITI ORA AL WEBINAR

Tecnologia Penetron riesce ad accorciare i tempi di costruzione. È di derivazione statunitense ed offre diversi vantaggi ai costruttori

"In Penetron ho trovato 3 o 4 plus che altre aziende non hanno, in primis a partire dalla genesi del progetto perché già in fase di offerta Penetron non presenta solo un prodotto o una serie di prodotti che compongono un sistema ma lo cala già all’interno del progetto che poi verrà realizzato e questo è molto utile." ha puntualizzato il geometra Simone Motta.

"In cantiere abbiamo sempre un loro tecnico che ci fa consulenza sui particolari nodi che si possono creare durante le fasi lavorative e questo velocizza molto perché ci permette di avanzare con la struttura senza aspettare i tempi di impermeabilizzazione tradizionale con la guaina." dichiara il geometra Italo Mazzoleni.

Penetron tra i partner del progetto ReSHEALience volto a sviluppare un calcestruzzo autoriparante che si aggiusta da solo

La tecnologia Penetron consente anche di immaginare e di realizzare nuove proprietà per il calcestruzzo.  La particolare composizione chimica degli additivi consente nuove proprietà al materiale che diventa capace di guarire. Ne abbiamo parlato con Liberato Ferrara, professore di tecnica delle costruzioni al Politecnico di Milano, referente del progetto ReSHEALience, un progetto che fa parte di Horizon 2020 cui Penetron partecipa insieme a molte aziende ed università per sviluppare un calcestruzzo autoriparante che si aggiusta da solo.

"Dotare sostanzialmente il nostro materiale di una serie di funzionalità che gli permettano, attraverso opportune reazioni chimiche, di creare composti in grado di richiudere le fessure e quindi di realizzare una vera e propria auto-guarigione del calcestruzzo. Qualcuno l’ha definito il miracolo del calcestruzzo, come Adam Neville, che è uno dei padri della tecnologia del calcestruzzo. Semplicemente si mescolano insieme agli usuali ingredienti del calcestruzzo altre sostanze che opportunamente sollecitate, per esempio dalla presenza di acqua in pressione nelle fessure, attivano delle reazioni che producono costituenti assolutamente analoghi a quelli della normale idratazione del calcestruzzo, che richiudono le fessure.  Nel progetto ReSHEALience noi li usiamo anche in combinazione con nano particelle, nano fibre di alluminio e di nano cellulosa che potenziano ulteriormente la prestazione del materiale e che quindi lo rendono particolarmente adatto a funzionare in ambienti particolarmente aggressivi, quindi sottoposti a cloruri o a solfati".

Una tecnologia utile e auto guarente, che fa risparmiare tempo, anche 3 o 4 mesi per ogni cantiere

"Penetron è specialista nelle strutture interrate, quindi protegge ed impermeabilizza le strutture interrate, comprensive di tutti i locali di servizio. Pertanto con il sistema Penetron si possono impermeabilizzare in un colpo solo anche le vasche di tenuta antincedio, i locali di servizio e di coniugare getti in calcestruzzo già in impermeabilizzazione finale e, soprattutto, una durabilità finale delle strutture assicurate completamente diversa. Inoltre siamo meno assoggettati alle previsioni atmosferiche. In una giornata piovosa si dovrebbero interrompere le operazioni di realizzazione delle guaine o delle bentoniti perché patirebbero l’acqua. Con Penetron, invece, basta poter gettare il calcestruzzo e poi si procede in maniera agevole." dichiara Enrico Maria Gastaldo Brac, amministratore e direttore tecnico di PENETRON ITALIA S.r.l.

"Siccome noi qua abbiamo tutto un sistema di fondazioni a platea, se avessimo adottato un sistema tradizionale avremmo dovuto scavare, fare l’impermeabilizzazione e costruire la fondazione sopra la platea. Con questo sistema l’additivo è all’interno del cemento e quindi, una volta scavato abbiamo allestito subito la platea e siamo partiti. Pertanto in fase di fondazione e di scavo il sistema Penetron velocizza i tempi almeno del 40%." _ Italo Mazzoleni, geometra 

"Ha molto velocizzato le fasi di realizzazione delle platee e delle murature controterra che, ad oggi, ci fanno stare completamente in linea con il nostro programma dei lavori che abbiamo sottoscritto."_ Simone Motta, geometra 

www.penetron.it