Schermature solari, risparmio energetico ed Ecobonus: aggiornamento dei software speciali ENEA

L'ENEA ha aggiornato i software Chiusure Oscuranti e Shadowindow, applicazioni gratuite che aiutano i professionisti nel calcolo del risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile che si consegue con l’installazione di chiusure oscuranti e schermature solari

Schermature solari: il nuovo software Shadowindow di ENEA

In materia di risparmio energetico, è importante sapere che l'ENEA ha aggiornato le due applicazioni/software innovativi e gratuiti per il calcolo del risparmio annuo di energia primaria che permettono il calcolo del risparmio annuo di energia non rinnovabile conseguito, ovverosia "Chiusure Oscuranti" e "ShadowWindow".

Si tratta di applicazioni dedicate ai professionisti tecnici per il calcolo del risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile, conseguito con alcuni interventi di riqualificazione energetica (ex legge 296/2006).

Le schermature solari a protezione delle superfici vetrate degli edifici rappresentano uno degli interventi ammessi alle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica (ex legge 296/2006).

Enea evidenzia che:

  • per provare i tool gratuiti, è richiesta la registrazione al sistema;
  • commenti e osservazioni sulle applicazioni si possono inviare al seguente indirizzo di posta elettronica:
    Strumenti per le detrazioni fiscali, gdl.strumenti@enea.it, DUEE-SPS-SAP, ENEA.

Shadowindow: a cosa serve il software ENEA per le schermature solari

Aggiornato lo scorso 4 settembre, ha l'obiettivo di facilitare l'utente finale nel calcolo del risparmio energetico, che solitamente richiede una procedura lunga e complessa anche con l'ausilio dei software di progettazione e certificazione energetica.
 
L'applicazione è di facile utilizzo e consente agli utenti di pervenire velocemente alla stima del risparmio energetico ottenuto con l'installazione di una schermatura solare a protezione di una superficie vetrata.

Con questo software si può:

  • valutare il risparmio energetico conseguito con l'installazione di una schermatura solare a protezione di una superficie vetrata;
  • cercare i parametri della schermatura solare da utilizzare affinché si rispetti il valore limite del fattore di trasmissione solare per usufruire delle detrazioni ex legge 296/2006 (cd. Ecobonus).

Ecobonus per le schermature solari: come funziona Shadowindow

Il software valuta l’apporto di energia termica dovuto alla radiazione solare che colpisce i componenti vetrati sulla base della norma UNI 11300-1. Per far ciò esso tiene conto tiene conto del fattore di riduzione per ombreggiatura relativo ad elementi esterni, dell’area di captazione solare effettiva della superficie vetrata e dell’irradianza solare media del periodo considerato (in pratica l’intensità della radiazione solare) con l’aiuto dei prospetti della norma UNI 10349.

Successivamente, si procede al calcolo del fattore di trasmissione solare totale, gtot, sulla base della UNI 14500. Questa norma descrive un metodo semplificato per il calcolo della trasmittanza totale di energia solare di un dispositivo di protezione solare comunque inclinato, abbinato ad una superficie vetrata.

Per i tre casi di schermatura verticale, obliqua e orizzontale i tecnici Enea hanno sviluppato un algoritmo all’interno dell’applicazione Schermature Solari per il calcolo del fattore gtot in funzione dei parametri della schermatura implementando la norma UNI 14500. A questo punto il calcolo del risparmio energetico è fatto: nota la differenza degli apporti termici del componente vetrato in assenza e in presenza di schermatura solare, dividendo per l’indice di efficienza energetica (EER) o per il GUE dell’impianto di climatizzazione estiva (dati rilevabili dalle istruzioni della macchina) e, moltiplicando per l’opportuno fattore di conversione dell’energia primaria tabellato nel decreto requisiti minimi è possibile ricavare l’energia primaria non rinnovabile risparmiata con l’installazione della schermatura mobile a protezione di una superficie vetrata.

L’applicazione è stata validata effettuando il confronto dei risultati ottenuti con quelli prodotti da software commerciali di terze parti, ottenendo degli ottimi riscontri con differenze massime intorno al 2%. Tali differenze, rilevano gli esperti Enea, sono ritenute del tutto trascurabili e accettabili.

Chiusure Oscuranti

L'applicazione ‘Chiusure Oscuranti’, aggiornata il 30 agosto, consente di calcolare il risparmio annuo di energia primaria non rinnovabile conseguito con l'installazione di chiusure oscuranti a protezione di superfici vetrate.
 
Le chiusure oscuranti possono essere installate non contestualmente alla sostituzione dei serramenti e in questo caso devono essere inserite come Schermature Solari e Chiusure oscuranti nel portale Enea dedicato alle detrazioni fiscali per interventi di riqualificazione energetica.

 

 


Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su