Decreto FER1, ecco i bandi del GSE per l'iscrizione ai Registri e alle Aste: chiusura 30 ottobre 2019

Energie rinnovabili: il GSE pubblica i Bandi per la prima delle sette procedure di Registri e Aste previste dal DM 4 luglio 2019

energia-solare.jpg

Il GSE ha pubblicato i Bandi per la prima delle sette procedure di Registri e Aste previste dal DM 4 luglio 2019 per le energie rinnovabili.
I Bandi sono scaricabili dai seguenti link:
Il periodo di apertura per le iscrizioni si chiuderà improrogabilmente alle ore 12 del giorno 30 ottobre 2019.
 
Le richieste dovranno essere trasmesse esclusivamente per via telematica, entro e non oltre il termine di chiusura, mediante l'applicazione informatica Portale FER-E, accessibile tutti i giorni 24 ore su 24, ad eccezione dei giorni di apertura e chiusura. La Guida all'utilizzo del Portale FER-E per l'iscrizione ai Registri e alle Aste del DM 4 luglio 2019 è consultabile nella sezione Rinnovabili elettriche > Accesso agli incentivi > Documenti.
 
Per maggiori dettagli sulla partecipazione ai Registri o alle Aste e sulle procedure per il riconoscimento degli incentivi per gli impianti risultati in posizione utile nelle relative graduatorie si rimanda rispettivamente al “Regolamento Operativo per l'iscrizione ai Registri e alle Aste del DM 4 luglio 2019" e al “Regolamento Operativo per l'accesso agli incentivi del DM 4 luglio 2019" disponibile nella sezione Rinnovabili elettriche > Accesso agli incentivi > Documenti.

Decreto Fer 1 Rinnovabili: riepilogo

Dal 30 settembre al 30 ottobre sarà possibile partecipare al primo bando relativo alle procedure di asta e registro per l'incentivazione della produzione di energia elettrica dagli impianti alimentati a fonti rinnovabili. Dopo l'iscrizione, possono accedere ai meccanismi di incentivazione gli impianti a fonti rinnovabili rientranti nelle seguenti categorie:

  • a) impianti di nuova costruzione, integralmente ricostruiti e riattivati, di potenza inferiore a 1 MW;
  • b) impianti oggetto di un intervento di potenziamento, qualora la differenza tra il valore della potenza dopo l’intervento e quello della potenza prima dell’intervento sia inferiore a 1 MW;
  • c) impianti oggetto di rifacimento di potenza inferiore a 1 MW.

Gli impianti con potenza uguale o superiore a quanto descritto prima potranno accedere agli incentivi partecipando a procedure di asta al ribasso nei limiti dei contingenti di potenza. Analogamente, potranno partecipare alle procedure di asta anche gli aggregati costituiti da più impianti appartenenti al medesimo gruppo (art. 11), di potenza unitaria superiore a 20 kW e non superiore a 500 kW, purché la potenza complessiva dell’aggregato sia uguale o superiore a 1 MW.

Sono invece esclusi gli impianti che hanno già usufruito degli incentivi FER diversi dal fotovoltaico previsti dal D.M. 23 giugno 2016 o che anche se idonei sono inseriti in una posizione non utile nei registri. Le 7 finestre finestre temporali per l'apertura dei bandi

  • 30 settembre 2019;
  • 31 gennaio 2020;
  • 31 maggio 2020;
  • 30 settembre 2020;
  • 31 gennaio 2021;
  • 31 maggio 2021;
  • 30 settembre 2021.

Per tutti i chiarimenti, è disponibile l'approfondimento sul regolamento ufficiale al portale per l'Iscrizione ai registri e alle aste.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su