CORONAVIRUS: ASSO INGEGNERI e ARCHITETTI scende in campo dei LIBERI PROFESSIONISTI

14/03/2020 1488

Il Coordinamento Nazionale di Asso Ingegneri e Architetti apprezza le decisioni dell'Inarcassa per le deliberazioni atte a fronteggiare l’impatto economico del COVID-19 sui liberi professionisti che svolgono la loro attività nelle​ «zone rosse»​ di Lombardia e Veneto.

"CORONAVIRUS: ASSO INGEGNERI e ARCHITETTI SCENDE IN CAMPO A FAVORE DEI LIBERI PROFESSIONISTI"

I provvedimenti riguardano la sospensione dei pagamenti dei contributi previdenziali in linea all'art. 5 del D.L. n. 9 del 2020 per il periodo che va dal 23 febbraio al 30 aprile.

L'auspicio che Asso Ingegneri e Architetti rivolge alla propria cassa previdenziale e di poter prevedere - laddove la situazione Coronavirus riguardasse massicciamente altre zone d'Italia - di allargare l'area di sospensione all'intero territorio nazionale.

Tale richiesta ha origine dalle tante sollecitazioni di informazione e di aiuto che, da molte parti del territorio nazionale, arrivano ai responsabili regionali di Asso.

Asso si mette a disposizione della categoria, di Inarcassa e di tutta la società per dare supporto di informazione e collaborazione ai colleghi ingegneri ed architetti liberi professionisti ed ai loro clienti.

Mai come adesso è necessario fare rete e Asso, vicina alle persone colpite ed a coloro che operarano per superare l'emergenza sanitaria, cercherà, nell'ambito del proprio ruolo e delle proprie competenze, di essere parte attiva in modo rapido ed efficace.

Il Presidente Nazionale di Asso Ingegneri

Maria Pungetti