Fondo progettazione Enti Locali: per i comuni rimessi in circolazione 14 milioni di euro

L’importo scaturisce dal mancato utilizzo da parte di Province e città metropolitane alle quali era stato precedentemente assegnato, per assenza di progetti ritenuti ammissibili

progettazione-digitale-ingegneria-700.jpg

Ammontano a 14 milioni di euro, le risorse del fondo progettazione enti locali 2018 e 2019 che il decreto firmato ieri dalla ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, a seguito dell’intesa in Conferenza Stato Regioni, ha riattribuito ai Comuni. 

L’importo scaturisce dal mancato utilizzo da parte di Province e città metropolitane alle quali era stato precedentemente assegnato, per assenza di progetti ritenuti ammissibili.

Diversamente, nella graduatoria triennale dei progetti presentati dai Comuni e ritenuti coerenti con le finalità del fondo si erano riusciti a finanziare 833 progetti di più di duemila ritenuti ammissibili.

Grazie a queste risorse aggiuntive, la graduatoria potrà quindi scorrere e si potranno attribuire le risorse per ulteriori 321 progetti. 

Il fondo per la progettazione degli enti locali è destinato al cofinanziamento della redazione dei progetti di fattibilità tecnica ed economica e dei progetti definitivi per opere destinate alla messa in sicurezza di edifici e strutture pubbliche e si avvale di una dotazione di 30 milioni di euro per ciascuno degli anni dal 2018 al 2030.