Energia, Intesa Sanpaolo finanzia con 55 milioni di euro Canadian Solar per 12 impianti fotovoltaici

03/04/2020 908

Intesa Sanpaolo ha siglato con Canadian Solar, una delle più grandi società al mondo operanti nel settore fotovoltaico, un finanziamento revolving da 55 milioni di euro per la realizzazione di 12 grandi impianti per la produzione di energia solare.

I campi saranno costruiti in diversi Comuni di Sicilia, Puglia e Lazio e una volta operativi produrranno circa 287 GWh di energia solare l’anno, pari al consumo elettrico di oltre 57.000 persone.

 pannelli-fotovoltaici-campo-700.jpg

Intesa Sanpaolo leader italiano dei finanziamenti per il fotovoltaico

I 12 impianti saranno tra i primi realizzati in Italia su grande scala senza incentivi e avranno una capacità installata complessiva pari a 151 MW. Produrranno circa 287 GWh di energia solare l’anno, contribuendo a tagliare le emissioni di CO2 di 73.384 tonnellate.

L’operazione, tra le prime finalizzate in Italia per tipologia e dimensioni, conferma la leadership di Intesa Sanpaolo nei finanziamenti dedicati agli impianti fotovoltaici.

Tutto il Gruppo è impegnato nel supportare la produzione di energia da fonti rinnovabili, in linea con il proprio impegno per la sostenibilità ambientale e la responsabilità sociale, capisaldi del Piano di Impresa 2018-2021.

Grazie all’accordo con Intesa Sanpaolo, Canadian Solar, fondata nel 2001 in Canada, consolida il ruolo di primo piano nel Paese, dove dovrebbe avviare altri cantieri per oltre 900 MW di capacità installata.

«Contiamo di collaborare nuovamente con Canadian Solar, uno dei player più solidi e dinamici a livello mondiale nella realizzazione di impianti fotovoltaici di grandi dimensioni ed elevata efficienza - ha dichiarato Mauro Micillo, Responsabile della Divisione Corporate e Investment Banking di Intesa Sanpaolo e Amministratore Delegato di Banca IMI - grazie alla nostra leadership sul mercato italiano dei finanziamenti al fotovoltaico, ci impegniamo a contribuire fattivamente al raggiungimento, da parte del nostro Paese, degli obiettivi fissati dall’Unione Europea per la transizione entro il 2050 a un’economia carbon-neutral».

Shawn Qu, Presidente e Amministratore Delegato di Canadian Solar ha commentato «Investiamo in Italia anche in questo periodo difficile e continueremo a farlo in futuro con il supporto di Intesa Sanpaolo, di cui apprezziamo la fiducia nei nostri confronti e il ruolo di promotore dell’economia sostenibile. Quello italiano sarà uno dei mercati dell’energia solare con il tasso di sviluppo più elevato in Europa, grazie alla sua dimensione e alla disponibilità di risorse, e già oggi qui l’energia solare prodotta senza incentivi è competitiva con le fonti tradizionali».