#dopoCOVID19: come sarà la scuola del futuro

Cari lettori,

Ingenio lancia una Call for Paper con l'obiettivo di raccogliere articoli tecnici, approfondimenti e best pratice progettuali dedicati al tema del futuro dell'edilizia scolastica.

scuola-banchi-700.jpg

Ingenio avvia una riflessione per la nuova edilizia scolastica

Durante il mese di maggio INGENIO darà spazio ad articoli dedicati al futuro dell'edilizia scolastica con contributi di approfondimento che affrontino il tema dal punto di vista della progettazione degli spazi, della sicurezza, dell'efficienza energetica, della digitalizzazione, della funzionalità degli spazi e del comfort indoor di studenti, personale docente e non.  

L'emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha portato all'immediata chiusura dei plessi scolastici, di ogni ordine e grado, su tutto il territorio nazionale per l'elevato rischio da contagio e ancora oggi non vi è una data certa sulla loro riapertura.

Ancor prima dello scoppio della pandemia, sapevamo già come fosse inadeguato il patrimonio edilizio scolastico italiano e come fosse impellente la necessità di intervenire per garantire scuole sicure, efficienti e confortevoli. 

Il Rapporto sull'Edilizia Scolastica della Fondazione Agnelli conferma tali convinzioni.

L'indagine ha evidenziato che gli edifici scolastici in Italia sono purtroppo vetusti (l'età media degli edifici è di 52 anni) e in gran parte non sono più adeguati alle esigenze del futuro prossimo. Sicurezza, sostenibilità, ma anche adeguati spazi per una buona e innovativa didattica, sono le principali tematiche sulle quali urge intervenire.

Negli ultimi mesi, l'impegno di oltre 900mila docenti e la volontà di più di 8 milioni e mezzo di studenti, hanno dimostrato che la scuola può e deve andare avanti, bisogna approfittare di questo momento per pensare anche a un modo nuovo di concepire didattica e relazione educativa in spazi più adeguati. 

Allo stesso tempo, l'emergenza sanitaria da Covid-19 ha contribuito ad alimentare il dibattito che ruota attorno alle esigenze della scuola del domani, pertanto vi invitiamo a inviare alla nostra redazione approfondimenti sull'argomento anche attraverso la descrizione di progetti di nuovi edifici e/o la riqualificazione/adeguamento dell'esistente.

I temi di nostro maggior interesse riguardano:

  • la sicurezza: soluzioni per l'adeguamento sismico e la sicurezza antincendio;
  • sostenibilità ed efficientamento energetico: soluzioni per isolamento termico, innovazione del punto di vista del sistema impianto, uso di materiali per la bioedilizia;
  • il comfort indoor: soluzioni per garantire qualità dell'aria e adeguato comfort acustico;
  • il progetto degli spazi: soluzioni per migliorare la vivibilità delle complessi scolastici;
  • l’introduzione della digitalizzazione e l’uso dell’IoT con l’obiettivo di migliorare non solo la gestione energetica degli edifici, ma anche della sicurezza, della fruizione degli spazi, dello svolgimento della didattica, della tutela della privacy.

Perchè inviare un articolo alla nostra redazione?

Gli articoli più interessanti che vengono inviati alla redazione di Ingenio vengono pubblicati sui nostri portali, condivisi sui social e possono essere rilanciati all’interno dei nostri canali di comunicazione. La redazione può scegliere di inserire gli articoli all'interno della Gazzetta di INGENIO, dei Magazine o nei dossier di approfondimento della nostra piattaforma. L'obiettivo è quello di mantenere viva l'attenzione sugli argomenti trattati e lo facciamo sfruttando tutti gli strumenti di comunicazione a nostra disposizione.

Se sei interessato/a a inviarci uno o più articoli sul tema del futuro dell'edilizia scolastica, ti invitiamo a contattare la nostra redazione per avere maggiori informazioni.

>>> Scrivere a Dalila Cuoghi - d.cuoghi@imready.it