Comportamento ciclico di pilastri in c.a. confinati con sistemi in SFRP ed SFRCM - J11

In questo articolo sono presentati e commentati i primi risultati sperimentali relativi ad uno studio condotto al fine di investigare il comportamento ciclico di pilastri in calcestruzzo, aventi sezione rettangolare allungata ed armati con barre longitudinali lisce. I pilastri, realizzati con calcestruzzi di modesta qualità, sono stati rinforzati con sistemi compositi ottenuti accoppiando fibre di acciaio ed una matrice polimerica (in tal caso si parla di SFRP, acronimo di Steel Fiber Reinforced Polymer), ovvero fibre di acciaio e matrice cementizia (SFRCM, acronimo di Steel Fiber Reinforced Cementitious Matrix). Le fibre di acciaio adoperate sono fornite sotto forma di tessuti aventi diversa densità. Lo studio è parte di una più ampia campagna sperimentale che ha incluso test su pilastri a sezione quadrata e rettangolare, armati sia con barre lisce che con barre ad aderenza migliorata, rinforzati sia con SFRP e SFRCM sia con i “più tradizionali” sistemi in CFRP (fibra di carbonio e matrice polimerica). I risultati presentati mettono in luce le ottime performance dei campioni rinforzati sottoposti ai test, confrontandole con quelle di analoghi elementi non rinforzati. Il lavoro contiene anche alcuni confronti tra le prestazioni di pilastri rinforzati adoperando tessuti in acciaio ed altri analoghi rinforzati però con tessuti in carbonio.

Per scaricare il contenuto integrale è necessario essere Socio Anidis, scopri come associarti