Strade provinciali: il MIT stanzia 995 milioni di euro agli enti locali

In Gazzetta Ufficiale il decreto del 19 marzo 2020 che sblocca e ripartisce risorse per 995 milioni di euro che serviranno per finanziare nel quinquennio 2020-2024 programmi straordinari di manutenzione delle strade provinciali italiane

strade_700.jpg

Nella Gazzetta ufficiale n.127 del 18 maggio 2020 è stato pubblicato il decreto del 19 marzo 2020 del MIT che sblocca e ripartisce risorse per 995 milioni di euro che serviranno per finanziare nel quinquennio 2020-2024 programmi straordinari di manutenzione delle strade provinciali italiane.

Le risorse sono messe a disposizione delle province e delle città metropolitane che ne faranno richiesta.

Ripartizione risorse e tipologia di finanziamento

Il decreto, nel dettaglio, ripartisce 60 milioni di euro di risorse per il 2020, 110 milioni di euro per il 2021 e 275 milioni di euro dal 2022 al 2024.

Vengono finanziate le attività di progettazione, direzione lavori, collaudo e la realizzazione di interventi di manutenzione straordinaria e miglioramento della sicurezza.

La ripartizione delle risorse è avvenuta sulla base della consistenza della rete viaria, del tasso di incidentalità e della vulnerabilità dei singoli territori rispetto a fenomeni di dissesto idrogeologico.
 
Ora, quindi, Province e Città Metropolitane dovranno presentare programmi di intervento in grado di migliorare la sicurezza e la circolazione delle opere già esistenti, come: ponti, pavimentazioni stradali, viadotti, manufatti, gallerie, dispositivi di ritenuta, sistemi di smaltimento acque, segnaletica, illuminazione stradale, sistemi di info-mobilità.

IL DECRETO DEL 19 MARZO 2020 DEL MIT (GAZZETTA UFFICIALE) E' SCARICABILE IN FORMATO PDF