Terremoto, Curcio (Casa Italia): "ad Ascoli, lavoriamo per modello unico di ricostruzione"

14/10/2020 681

Ce lo aveva già anticipato in una intervista che il Capo Dipartimento Casa Italia aveva rilasciato alla nostra testata INGENIO e lo ha ribadito anche in occasione dell’iniziativa “Officina Italia”.

“Il Dipartimento Casa Italia ha tra i suoi obiettivi principali evitare di creare modelli sempre diversi di ricostruzione in seguito a eventi calamitosi. E’ giunto il momento di trovare un punto di equilibrio tra i diversi percorsi fin qui seguiti. Ed è anche il momento di considerare Casa Italia come la struttura tecnica di supporto a cui la politica, i cosiddetti decisori possano fare riferimento”.

fabrizio-curcio-dipartimento-casa-italia-aquila-700.jpg

Così ha esordito Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento Casa Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel suo intervento di chiusura dell’iniziativa “Officina Italia” organizzata da Carsa Edizioni in collaborazione con Fondazione Symbola  tenutasi nella Pinacoteca comunale di Ascoli Piceno alla presenza tra gli altri ospiti del Presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli e del sindaco di Ascoli Marco Fioravanti.

“Da una parte – ha aggiunto Curcio - bisogna omogeneizzare le attività tuttora in corso, il lavoro per la ricostruzione del centro Italia, ma anche quello tuttora in corso in Abruzzo che molti considerano appartenente al passato anche se così non è. Ma anche le opere per la ricostruzione di quei territori colpiti da sismi cosiddetti minori perché per fortuna hanno avuto una forza meno impattante di altri come Ischia o l’area etnea o il Molise.

“Come si raggiungono questi obiettivi?”, ha concluso Curcio. “Rodando la collaborazione istituzionale,  rapporti istituzionali, è per questo che per la prima volta abbiamo aperto un tavolo a Palazzo Chigi  ormai permanente con tutti i commissari e i ministeri , il lavoro sui decreti semplificazione e scostamento ne sono un risultato tangibile. Andremo avanti sulla strada del coordinamento e dell’omogeneizzazione per creare un sistema delle ricostruzioni che ricalchi quello già funzionante e rodato delle emergenze, perché le ricostruzioni del futuro abbiano un’organizzazione fluida, rapida e condivisa”.

fabrizio-curcio-casa-italia-700.jpg

LEGGI l'intervista fatta da INGENIO a Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento Casa Italia della Presidenza del Consiglio dei Ministri