Detrazioni casa ed edilizie 2021, oltre il Superbonus: Ristrutturazioni, Bonus verde, Bonus mobili, Bonus idrico

Non esiste solo il Superbonus: tra le detrazioni edilizie e per la casa valevoli nel 2021, focus su bonus ristrutturazioni, bonus mobili, bonus verde, bonus idrico e bonus generatori di emergenza a gas

 

ristrutturazioni-01-700.jpg

 

La Legge di Bilancio 2021 (cd. Manovra Finanziaria) ha confermato per il 2021, oltre all'Ecobonus, al Sismabonus e al Bonus Facciate (coi relativi Superbonus 110%), anche altri bonus edilizi e similari 'di vecchia data' o 'figli' dell'ultima Legge di Bilancio:

  • il bonus ristrutturazioni (o bonus casa);
  • il bonus mobili ed elettrodomestici;
  • il bonus verde (o bonus arredo giardino);
  • il bonus idrico;
  • il bonus generatori di emergenza a gas.

 

Bonus casa (cd. Bonus Ristrutturazioni)

E' una detrazione fiscale del 50% da ripartire in 10 anni e con una spesa massima di 96.000 euro per unità immobiliare, per gli interventi di restauro e risanamento conservativo e di ristrutturazione. Possono fruire della detrazione i soggetti Irpef privati. Possono fruire della detrazione gli interventi di:

  • manutenzione straordinaria;
  • restauro e risanamento conservativo;
  • ristrutturazione edilizia;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • infissi;
  • impianti tecnologici.

Di seguito i dettagli più interessanti rimasti invariati rispetto al 2020.

detrazioni-bonus-2020-tabella-2.JPG

NB - l'utilizzo del bonus casa permette di usufruire della detrazione del 50% su mobili e grandi elettrodomestici per ulteriori 16.000 euro di spesa (bonus mobili/elettrodomestici, vedi sotto).

 

Bonus mobili ed elettrodomestici: tetto innalzato a 16 mila euro

L'agevolazione spetta solo a chi ha eseguito interventi di ristrutturazione effettuati prima dell’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici.

Anche in questo caso come per i lavori di ristrutturazione la percentuale da detrarre è del 50% ma stavolta è relativa ad un massimo di spesa di 16.000 euro, tetto innalzato (rispetto ai 10.000 del 2020) dalla Legge di Bilancio 2021.

I contribuenti che approfittano del bonus mobili, quindi, possono detrarre il 50% delle spese sostenute fino ad un massimo di 16.000 euro se effettuano lavori di ristrutturazione e comprano mobili nuovi o elettrodomestici di classe elettronica A+ e A per arredare l’immobile ristrutturato. 

Per poter ottenere la detrazione fiscale, è necessario comunicare i dati relativi alle spese sostenute per l’acquisto di forni, frigoriferi, lavastoviglie, piano cottura elettrici, lavasciuga e lavatrici

 

Bonus verde

E' una detrazione fiscale del 36% da ripartire in 10 anni e con una spesa massima di 5.000 euro, per la sistemazione di verde e giardini. Possono accedere alla detrazione tutti i soggetti IRPEF privati e la detrazione fiscale comprende le spese per gli interventi comprensivi di progettazione e manutenzione connesse all'esecuzione.

In particolare, il bonus verde può essere fruito per:

  • la sistemazione a verde di aree scoperte private di edifici esistenti, unità immobiliari, pertinenze o recinzioni, impianti di irrigazione e realizzazione pozzi;
  • la realizzazione di coperture a verde e di giardini pensili.

A seguito della conferma nella Finanziaria 2021, la detrazione è fruibile fino al 31 dicembre 2021.

 

Bonus idrico 1000 euro

Novità assoluta del 2021, si tratta di una detrazione speciale anche denominata "bonus rubinetti e bagno".

È un incentivo di 1000 euro per la sostituzione di rubinetti, soffioni doccia e sanitari utili al risparmio di acqua.

L’importo previsto è 1.000 euro per le famiglie e 5.000 euro per i pubblici esercizi per queste spese:

  • fornitura e posa in opera di sanitari in ceramica, con volume massimo di scarico fino a 6 litri e relativi sistemi di scarico;
  • fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata fino a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con portata di acqua fino a 9 litri al minuto.

 

Bonus 50% per i generatori di emergenza a gas

La detrazione, 'ideata' dalla Legge di Bilancio 2021, è del 50% e spetta per interventi di sostituzione del gruppo elettrogeno di emergenza esistente con generatori di emergenza a gas di ultima generazione.