SuperEcobonus 110%: analisi delle linee guida ENEA su asseverazioni e computo metrico

ENEA ha pubblicato delle interessanti e complete linee guida per la redazione del computo metrico e le asseverazioni per la pratica di Superbonus 110%

 

superbonus-chiarimenti-come-ottenerlo-01-700.jpg

 

Data inizio lavori: la tabella riepilogativa

ENEA chiarisce quali sono i requisiti tecnici da rispettare, i prezzari da utilizzare e le spese da indicare in funzione della data di inizio dei lavori.

 

blumatica_superbonus_computo-metrico_asseverazioni.jpg

 

La congruità dei costi e le regole per i prezzari

Il punto 13 dell’allegato A del DM 6 agosto 2020 (cd. Decreto Prezzi), per gli interventi di cui al SuperEcobonus (art. 119, commi 1 e 2, ovvero interventi trainanti e trainati di efficienza energetica), stabilisce che il tecnico abilitato giustifica i costi attraverso:

  • i prezzari regionali o delle province autonome relativi alle regioni in cui si trova l’edificio oggetto di intervento;
  • in alternativa ai suddetti prezzari, i prezzari DEI.

Se non sono presenti le voci degli interventi o parte degli interventi da seguire, il tecnico procede per via analitica avvalendosi anche dell’allegato I del D.M. 06/08/2020.

Qui è bene evidenziare che:

  • i prezzi contenuti nei prezzari non sono quelli da applicare, ma quelli massimi applicabili;
  • applicare sempre questi prezzi non è la regola assoluta e quindi occorre produrre le documentazioni del caso quali elenco prezzi e computo e, una volta compilati, verificare che i costi della ditta siano inferiori a quelli presenti nei prezzari regionali o DEI presi a riferimento;
  • è possibile indifferentemente utilizzare uno dei due prezzari (ovvero regionali o DEI).

 

Il computo metrico ‘giusto’ da allegare alla asseverazione

Il Computo Metrico da allegare all’asseverazione è il computo globale, totale corrispondente al 100% dei lavori oggetto dell’asseverazione.

Quindi, anche nel caso di SAL intermedi (ad esempio 30% e 60%, cd. SAL, stato di avanzamento lavori), si carica comunque il computo metrico complessivo.

Enea consiglia di organizzare il computo metrico per lavori e voci omogenee.

Nei SAL successivi (60% e fine lavori) è possibile, ad ogni modo, aggiornare il documento precedentemente caricato al SAL 30% qualora siano subentrate delle varianti in corso d’opera. In tal caso, si consiglia di evidenziare le variazioni subentrate all’interno del computo metrico.

 

Computo metrico: tutte le voci

  • costi reali degli interventi sulle parti comuni condominiali;
  • costi reali degli interventi sulle parti private (costi relativi a ciascuna unità immobiliare presente nell’edificio condominiale);
  • spese professionali per la realizzazione dell’intervento (a titolo di esempio: attestati di prestazione energetica, progettazione, direzione lavori, spese per il rilascio del visto di conformità, relazione tecnica ai sensi dell’art. 8, comma 1, d. lgs. 192/05 “ex legge 10/91”, elaborati grafici e tutto ciò che è tecnicamente necessario per la realizzazione dell’intervento);
  • spese sostenute per la documentazione da presentare presso gli enti competenti.

 

La procedura corretta per la redazione del computo metrico

  1. specificare, per ogni voce, quale sia il prezzario preso a riferimento;
  2. le spese professionali devono risultare inferiori ai valori massimi previsti dal DM 17 giugno 2016 (cd. DM Parametri Bis);
  3. poiché il Decreto Interministeriale del 6 agosto 2020 richiede la giustificazione dei costi nel computo metrico per gli interventi di efficienza energetica “trainanti” e “trainati” di cui ai commi 1 e 2 dell’art. 119, è facoltativo inserire nel Computo Metrico:
    • installazione degli impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo (commi 5 e 6, art. 119);
    • colonnine di ricarica per i veicoli elettrici (comma 8, art. 119).

Per tali costi, il Portale SuperEcobonus effettua la verifica per i relativi limiti di spesa massimi ammissibili e il limite di spesa per kW di potenza nominale nel caso degli impianti fotovoltaici e per kWh di capacità di accumulo per i sistemi di accumulo.

 

blumatica_superbonus_computo-metrico_asseverazioni-02.jpg

 

NB – le cifre da indicare sul portale ENEA sono cumulative, cioè comprendono anche le spese professionali e di IVA, quando questa rappresenta un costo per il soggetto beneficiario.

 

A caccia di Asseverazioni

Si distinguono in documenti propedeutici all’ottenimento di Ecobonus ordinario e SuperEcobonus 110%. L’asseverazione per il SuperEcobonus va sempre inviata tramite il portale Superbonus e serve per:

  • Superbonus utilizzo diretto (invio a fine lavori);
  • Superbonus cessione del credito (SAL 30% / SAL 60% / a fine lavori);
  • Superbonus sconto in fattura (SAL 30% / SAL 60% / a fine lavori).

Questa asseverazione riguarda:

  • Requisiti tecnici;
  • Congruità delle spese.

 

REGOLE DA RICORDARE

  1. Nel Portale SuperEcobonus si allega SEMPRE il computo metrico.
  2. L’asseverazione non può essere mai sostituita dalla dichiarazione del fornitore/installatore.


 Scarica la linea guida Enea sul computo metrico e asseverazione

..In Più…

Scopri i nuovi moduli di Pitagora per la contabilità bonus fiscali e general contractors!


Allegato - Nota di Chiarimento Enea su asseverazione
Allegato 1 - Nota di Chiarimento Enea su computo metrico



Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su