PNRR: Superbonus 110% senza limiti per i condomìni fino al 31 dicembre 2022

Analisi delle modifiche apportate in materia di Superbonus 110% da parte del DL 59/2021, attuativo del Recovery Plan (PNRR).

C’è tempo sino a tutto il 2022 per pagare i lavori del superbonus in condominio, senza più l’obbligo di eseguire il 60% dei lavori entro giugno.


Superbonus 110% post Recovery Plan: le novità effettive

Il decreto-legge 59/2021, nei commi 3, 4, 5 e 8 dell'art.1, contiene le uniche vere novità derivanti dal Recovery Plan (o Recovery Fund, o PNRR) in materia di Superbonus 110%.

In realtà ci si aspettava di più - ad esempio la proroga omnibus a tutto il 2023 che non è arrivata, o l'estensione ad alberghi ed aziende -, ma per adesso bisogna accontentarsi di quel che "passa il convento", sperando che le modifiche più rilevanti vengano inserite nella prossima Legge di Bilancio 2022 o in altri provvedimenti.

Torniamo, però, al decreto sopracitato, che reca le misure urgenti per il Fondo complementare al PNRR. Ecco le novità in materia di Superbonus:

  • proroga al 31 dicembre 2022 del termine per pagare i lavori del Superbonus in condominio, senza più l’obbligo di eseguire il 60% dei lavori entro giugno.
  • proroga al 30 giugno 2023 del termine per i lavori negli ex Iacp.

PNRR: Superbonus 110% senza limiti per i condomìni fino al 31 dicembre 2022


Superbonus per immobili da 2 a 4: scadenza 31 dicembre 2022 con vincolo

Il decreto conferma inoltre il termine per le persone fisiche proprietarie di palazzine da 2 a 4 unità immobiliari: anche questi soggetti c’è tempo sino al 31 dicembre 2022 ma SOLO se avranno realizzato almeno il 60% dei lavori entro il 30 giugno 2022.

I bonus sono legati all’autorizzazione della Commissione europea e la condizione si aggiunge a quella espressa dall’art.1, comma 7 della legge 178/2021 che subordinava le prime proroghe del superbonus all’approvazione del Consiglio dell’Unione europea.

IL DECRETO-LEGGE 59/2021 E' SCARICABILE IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE