Strategia industriale dell'UE: nel piano della Commissione al primo posto la sostenibilità

18/05/2021 2802

Strategia industriale dell'UE: la catena del valore delle costruzioni è pronta a definire un percorso di transizione per raggiungere gli obiettivi dell'UE

Bruxelles, 18 maggio 2021 - Il 5 maggio la Commissione europea ha pubblicato la nuova strategia industriale dell'UE, che pone una rinnovata attenzione agli ecosistemi chiave, compresa le costruzioni.

CECE, in quanto membro della Construction 2050 Alliance, accoglie con favore la priorità data all'ecosistema delle costruzioni come uno dei settori che deve affrontare le sfide più importanti nel raggiungimento degli obiettivi climatici e di sostenibilità e nell'abbracciare la trasformazione digitale.

"CECE crede fermamente nell'approccio congiunto alla catena del valore della Construction 2050 Alliance e nel processo di co-creazione del quadro politico con la Commissione europea. Come uno dei partner fondatori dell'Alleanza, condivideremo il punto di vista di produttori di attrezzature nelle discussioni più ampie che hanno un impatto sull'intero ecosistema delle costruzioni ", ha affermato Riccardo Viaggi, Segretario Generale del CECE.

Nello specifico, l'Alleanza Construction 2050 accoglie con favore il piano della strategia di percorsi di transizione per ecosistemi chiave come l'edilizia, co-creati insieme dall'industria, dagli Stati membri e dalla Commissione europea. Tali percorsi offriranno una migliore comprensione della scala, dei costi, dei benefici a lungo termine e delle condizioni dell'azione richiesta per accompagnare le doppie transizioni del settore delle costruzioni, che saranno essenziali per raggiungere gli obiettivi del Green Deal europeo e dell'onda di rinnovamento.

Gli attori della catena del valore delle costruzioni, riuniti nella Construction 2050 Alliance, hanno già iniziato a esaminare questo processo di co-creazione e sono pronti a lavorare con la Commissione europea.

Guardando all'esperienza dell'iniziativa Construction 2020 e con l'obiettivo di migliorare il valore aggiunto complessivo, l'Alleanza Construction 2050 è del parere che il Forum ad alto livello per l'edilizia della Commissione debba essere la cassa di risonanza politica per stabilire le priorità che devono essere sostenute dai gruppi di lavoro tecnici.

Nello spirito della co-creazione, l'Alleanza Construction 2050 attende con impazienza di definire con la Commissione le azioni e le priorità per le transizioni gemelle, consentendo in tal modo resilienza, competitività, buone condizioni di lavoro e sostenibilità nell'ecosistema delle costruzioni.

Le opportunità che la costruzione sta affrontando sono significative e svolgono un ruolo chiave nell'attuazione dei principali obiettivi politici dell'UE, ma è necessario affrontare alcune strozzature. Le sfide della società come la decarbonizzazione del patrimonio edilizio esistente, l'adozione di nuove tecnologie per migliorare la produttività, in particolare i dati, la riduzione delle emissioni e lo sviluppo di nuovi profili professionali di alta qualità, solo per citare alcune priorità di alto livello, possono essere solo affrontato in partenariato tra la Commissione europea e il settore delle costruzioni attraverso un approccio dal basso verso l'alto.

Fonte: CECE


construction-alliance-logo-700.jpg

Construction 2050 Alliance

The Construction 2050 Alliance is a partnership established in 2020 made of 47 European organizations representing the actors of the built environment working together to advance the needs and priorities of the wider construction and built-environment sector at the European level.

The Construction 2050 Alliance has been established to coordinate common political messages of the construction value chain and raise the political importance of the sector at the European level.

Initiated by the European Builders Confederation EBC, the European Construction Industry Federation FIEC, the Committee for European Construction Equipment CECE and Construction Products Europe, this Alliance constitutes an unprecedented level of cooperation under a common vision towards a sustainable construction sector.