Archincont(r)act e Contract Hall a Cersaie 2021

Cersaie 2021 punta con decisione al mondo del contract italiano ed internazionale, creando al Padiglione 18 la Contract Hall: un nuovo spazio dedicato al networking tra il mondo della produzione, quello del progetto e la committenza nell'ambito del Real Estate e del Contract.


A cersaie 2021, l'arredamento di design trova il suo spazio nel Contract Hall

Contract Hall è il nuovo spazio al Padiglione 18 dedicato al Contract internazionale dove domanda e offerta s'incontrano. Inaugurato ieri 27 settembre, rappresenta la novità di questo Cersaie 2021, dove i nuovi settori espositivi - cucine, finiture da interno ed esterno, illuminotecnica e domotica, design outdoor e tecnologie per il wellness - occupano un'area di 10.000 metri quadrati. 

"Con il Padiglione 18, Cersaie ha compiuto un'evoluzione significativa - ha sottolineato il presidente per le Attività promozionali di Confindustria Ceramica Emilio Mussini - creando una nuova opportunità di business per i professionisti italiani ed esteri che si presentano alla manifestazione e che desiderano relazionarsi con le aziende di eccellenza in questi settori". 

Il sottosegretario di Stato presso il Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale on. Manlio Di Stefano, presente all'inaugurazione in qualità di rappresentante del Governo, che insieme ad Agenzia ICE ha fornito supporto all'organizzazione, ci ha tenuto a sottolineare "come la Farnesina intenda puntare sulle fiere attraverso l'introduzione di un patto per l'export ed una campagna promozionale volta a rilanciare il Made in Italy, compreso quindi il settore delle ceramiche, orgoglio del Made in Italy".

"Il Contract Hall rientra nel concept di Cersaie Open to evolution, una fiera che si evolve e che percepisce l'importanza del contract nel mondo internazionale", afferma il direttore generale di Agenzia ICE Roberto Luongo. "Noi come ICE abbiamo voluto portare oltre 160 operatori internazionali non solo del mondo delle piastrelle, ma del total look italiano. Cersaie è la fiera numero uno a livello mondiale che riafferma la qualità estrema del prodotto italiano, e non solo del suo design, ma anche della sostenibilità, grazie a tecnologie sempre più evolute".

 

Cuore della Contract Hall - in pianta una lettera C, riportando in maniera iconica al Contract, ma anche ai concetti di Connessione e di Concretezza - è l'Archincont(r)act, una piazza di 2000 metri quadrati, organizzata con il supporto del Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale ed Agenzia ICE, che si caratterizza per la progettazione di qualità nei diversi ambiti del Real Estate da parte di dieci studi di architettura di valore internazionale.

"Gli studi del Padiglione 18 - ha spiegato Emilio Mussini, illustrando il concept 'Spa in Outdoor’, che hanno sviluppato attraverso la realizzazione di un mockup - sono presenti mostrando proprio come loro intendono il mondo del wellness, in partcolare spa ed hotel". Si tratta di realizzazioni di cui i progettisti scelgono ogni particolare: dalla ceramica all'arredobagno, dall'illuminotecnica alle scale di design, dall'arredamento per l'outdoor alle cucine.

 

10 studi di architettura protagonisti a Cersaie 2021

Ospitando primarie aziende del made in Italy attive nell'ambito delle cucine, finiture da interno ed esterno, illuminotecnica e domotica, outdoor e wellness, l'obiettivo è accrescere il ruolo di Cersaie quale appuntamento di eccellenza per tutto ciò che ruota attorno al mondo del progetto, dei materiali, dell'interior design e dell'outdoor. 

L’area nasce da una idea progettuale di Angelo Dall’Aglio e Davide Vercelli. "In questi sette anni abbiamo cercato di pensare in modo trasversale - spiega Dall'Aglio - perché non esistono mondi separati, ma le varie categorie merceologiche devono dialogare: più si contaminano, più ci sono occasioni di business. Con il Contract Hall si chiude il cerchio di tutta la fiera. Le aziende di ceramica ora non producono più soltanto pavimenti e rivestimenti, ma anche complementi d'arredo e ceramica sanitaria. Questi prodotti e materiali rappresentano componenti fondamentali per i progetti contract assieme ai nuovi prodotti del Contract Hall: finiture da interno ed esterno, cucine, illuminotecnica e domotica, design outdoor e tecnologie per il wellness".

Gli studi che partecipano a Cersaie 2021 appartengono al Gotha dell'architettura italiana ed europea:

  1. Archea Associati – Firenze
  2. Archilinea – Sassuolo (Mo)
  3. Caberlon Caroppi Architetti Associati – Milano
  4. Iosa Ghini Associati – Bologna
  5. Lombardini22 – Milano
  6. NOA* Network of Architecture – Bolzano e Berlino
  7. One Works – Milano
  8. Pininfarina Architecture – Torino
  9. Studio Bizzarro e Partners – Ravenna
  10. THDP – Londra (UK) 

Gli studi di architettura diventano essi stessi protagonisti di Cersaie, allargando ulteriormente i contenuti espositivi, gli interlocutori coinvolti, gli ambiti di interesse, il cui sviluppo ha potuto contare su un qualificato incoming di investitori e contractors. Archincont(r)act 2021 rappresenta uno spazio di forte passaggio, che vede al centro un'Area Talks animata da eventi e presentazioni e - novità di questa edizione - i visitatori hanno modo di ammirare anche il concept 'Spa in Outdoor', sviluppato, attraverso la realizzazione di un mockup, dai dieci studi di architettura. 


 Cersaie, la più importante manifestazione fieristica mondiale della ceramica e dell’arredobagno,

tornerà a popolare la Fiera di Bologna dal 27 settembre al 1° ottobre 2021.

Non perdere tutti gli aggiornamenti su Cersaie 2021!!

Visita il sito di Cersaie

logo-cersaie-red.jpg

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su