Come eliminare i rumori da calpestio

L’isolamento acustico svolge un ruolo fondamentale al fine del conseguimento di adeguate condizioni di comfort abitativo. In particolare l’isolamento dei rumori che si propagano per via solida - anche detti rumori da impatto - è essenziale per evitare il disturbo all’interno del proprio appartamento, ma come si possono eliminare i rumori di calpestio?


Comfort abitativo e rumore da calpestio

Il conseguimento di condizioni che garantiscano il comfort abitativo è un presupposto che dipende dall'interazione di molteplici fattori e la cui importanza è tanto maggiore se correlata al tempo che trascorriamo all'interno delle nostre case. Da sempre, ma soprattutto in un periodo storico durante il quale le misure di contenimento alla diffusione del Coronavirus hanno imposto una prolungata permanenza in casa, buoni livelli di comfort abitativo risultano essenziali per prevenire problemi di salute e disturbi psico-fisici.

In questo contesto l’isolamento acustico svolge un ruolo fondamentale al fine del conseguimento di adeguate condizioni di comfort abitativo. A questo scopo è essenziale che gli ambienti siano protetti dai rumori provenienti dall’esterno e dall’interno dell’edificio che possono propagarsi per via aerea o per via strutturale.

In particolare l’isolamento dei rumori che si propagano per via solida - anche detti rumori da impatto - dovuti al calpestio, a urti o a sollecitazioni meccaniche esercitate sui solai a causa, ad esempio, dello spostamento di mobili in un appartamento, risulta essenziale per evitare il disturbo da rumore all’interno del proprio appartamento.

A differenza dei rumori che si propagano per via aerea, infatti, i rumori impattivi si trasmettono molto rapidamente attraverso le strutture e possono provocare disturbo in ambienti anche distanti dal punto in cui il rumore stesso viene generato, dunque il quesito sorge spontaneo: come si possono eliminare i rumori di calpestio?

 

Il pavimento galleggiante

Il sistema per contenere il rumore da calpestio negli ambienti abitativi consiste nel ridurre l'eccitazione del pavimento attraverso l’interposizione di materiali resilienti in grado di impedire, o almeno limitare, la propagazione delle vibrazioni libere all’interno delle strutture e, di conseguenza, la loro diffusione come rumore aereo all’interno degli ambienti. 

Negli edifici di nuova costruzione o in edifici per i quali siano previsti interventi di ristrutturazione globale la soluzione tecnologica più adeguata è quella di prevede la realizzazione del cosiddetto pavimento galleggiante.

 

Come eliminare i rumori da calpestio

 

Il pavimento galleggiante è costituito da un pacchetto che si appoggia sul solaio portante e che si compone, a partire dal solaio, da uno strato di materiale elastico sul quale si sovrappone una piastra in cemento (massetto), su cui viene applicata la pavimentazione. Il massetto e il soprastante pavimento sono realizzati in modo da galleggiare sul solaio portante tramite lo strato elastico, escludendo ogni collegamento rigido con il solaio.

Affinché il sistema sia efficace, la struttura galleggiante deve essere separata elasticamente senza soluzione di continuità sia sul piano orizzontale che lungo tutto il perimetro delle pareti perimetrali che lo delimitano.

Infatti l’isolamento ai rumori che si propagano per via solida è dovuto allo smorzamento delle vibrazioni da parte del materiale resiliente. Nel caso in cui si presentino discontinuità nello strato resiliente, o nel caso di altri punti di collegamento rigido fra il massetto galleggiante e le altre strutture dell’ambiente, lo smorzamento della vibrazione si annulla e l’energia della vibrazione si trasmette attraverso il punto di contatto che diviene un punto debole di isolamento detto ponte acustico.

Quando il sistema galleggiante è completamente scollegato dal solaio portante grazie all’interposizione dello strato resiliente la vibrazione si esaurisce al suo interno, quando invece è presente un ponte acustico la vibrazione si trasmette e si propaga attraverso le strutture e può divenire causa di disturbo sonoro.

Misurazioni sperimentali hanno dimostrato che l’isolamento di un pavimento galleggiante può essere quasi del tutto vanificato anche nel caso di minimi contatti di collegamento rigido tra il massetto galleggiante e le strutture al contorno. Questo è il motivo per cui per garantire adeguate condizioni di isolamento ai rumori di calpestio è indispensabile porre particolare attenzione alla progettazione degli interventi e alla realizzazione delle opere e alla posa in opera dei materiali. Una posa errata o poco accurata, infatti, può comportare la creazione di ponti acustici che possono compromettere in maniera sostanziale l’efficacia della protezione dal rumore.

 ...CONTINUA


Per continuare a leggere l'articolo scarica il PDF in allegato