Incarichi PNRR ai professionisti: il portale del Reclutamento è attivo! Bandi in arrivo a giorni

Il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta, in sede di presentazione del nuovo portale, ha invitato i professionisti ad iscriversi a inPA


"Invito i professionisti a iscriversi subito a InPA". Con queste parole, Renato Brunetta - Ministro della PA - ha rafforzato la presentazione del nuovo portale del Reclutamento "inPA", 'figlio' del DL 80/2021 e contenitore ufficiale della mappa delle opportunità di lavoro nella PA.

Il portale permetterà di candidarsi sia agli avvisi legati ai progetti del Piano nazionale di ripresa e resilienza, sia ai concorsi pubblici ordinari.

 

Cos'è inPA

inPA è il nuovo portale del reclutamento che servirà a reclutare il personale necessario all’attuazione del Pnrr e ad agevolare il turnover nelle amministrazioni.

Tutti gli italiani inseriscano il loro curriculum - ha detto in sede di presentazione il ministro Brunetta -. Saranno anni pieni di opportunità sul fronte della domanda di posti di lavoro da parte delle amministrazioni pubbliche, a cui inPA offre un bacino potenziale di almeno 5,6 milioni di curricula, a cui si aggiungono i 15 milioni di iscritti a LinkedIn Italia, con cui è stata siglata un’apposita partnership. Per realizzare i progetti e gli investimenti del Pnrr, ci sarà bisogno di professionisti, tecnici, figure specializzate da assumere con contratti a tempo determinato e incarichi di collaborazione. Il portale inPA sarà operativo nei prossimi giorni proprio per il reclutamento di 1.000 esperti di cui si doteranno le Regioni per semplificare e gestire le procedure complesse”.

Il portale darà la possibilità di monitorare tutti i bandi e gli avvisi di selezione e di candidarsi con un clic anche ai concorsi ordinari, che sono stati completamente digitalizzati e velocizzati.

Con lo sblocco del turnover ci saranno 100-120 mila ingressi all’anno per via ordinaria, a tempo indeterminato: prevediamo 5-600mila nuove assunzioni nel prossimo quinquennio. Saranno anni di vacche grasse per l’occupazione. Dobbiamo trovare le persone giuste e inPA è un sistema di efficientamento e trasparenza che siamo convinti possa aiutare questa fase particolarmente positiva e felice per il mercato del lavoro italiano”.

Incarichi PNRR ai professionisti: il portale del Reclutamento è attivo! Bandi in arrivo a giorni

Cosa può fare il professionista

I professionisti potranno:

  • inserire il proprio curriculum, le proprie esperienze, le proprie competenze;
  • indicare le proprie preferenze;
  • essere informati dei bandi adatti al proprio profilo professionale;
  • ricercare nella banca dati unica delle opportunità offerte dalla PA;
  • candidarsi per le varie opportunità di lavoro.

 

Cosa possono fare le PA

Le amministrazioni italiane potranno:

  • registrarsi in modalità self-service e disporre di un potente strumento di recruiting;
  • ricercare nella banca dati dei professionisti del Portale i profili più adatti al proprio fabbisogno, informarli e invitarli a partecipare alle selezioni;
  • pubblicare bandi e avvisi e gestirne l’iter in modalità informatizzata sino alla relativa conclusione;
  • monitorare le candidature e le liste di professionisti iscritti.

Il nuovo protocollo Funzione Pubblica - AEPI

Contestualmente, Brunetta ha firmato un protocollo d’intesa con il presidente della Confederazione Aepi (Associazioni europee di professionisti e imprese), Mino Dinoi, in rappresentanza di oltre 500mila imprese e 15mila professionisti multidisciplinari (tributaristi, commercialisti, avvocati, geometri, architetti, ingegneri e consulenti del lavoro).

Il protocollo impegna le parti a collaborare attivamente dal punto di vista tecnico e organizzativo per incrementare le opportunità professionali per gli iscritti a inPA, il nuovo spazio digitale dedicato al lavoro pubblico, realizzato dal Dipartimento della Funzione pubblica in collaborazione con Almaviva.

L’obiettivo principale è individuare e coinvolgere il maggior numero possibile di professionalità e alte specializzazioni nelle procedure indette dalle amministrazioni per la selezione del personale necessario alla realizzazione dei progetti del PNRR.

L’intesa con la Confederazione Aepi si aggiunge ai protocolli già firmati nei mesi scorsi, coinvolgendo milioni di professionisti, ordinistici e non ordinistici, in tutto il Paese: il 16 luglio con ProfessionItaliane, il 4 agosto con Assoprofessioni e con il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, il 27 ottobre con i professionisti del Colap e i dottorandi e dottori di ricerca del Sidri, il 3 novembre con il Consiglio nazionale forense, il 10 novembre con Confcommercio Imprese per l’Italia e Confcommercio Professioni.


LE SLIDE UFFICIALI SU INPA SONO SCARICABILI IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE