Il CEMENTO come MATERIALE INNOVATIVO per la RIQUALIFICAZIONE urbana

29/10/2014 3909

Fabrizio Pedetta, Direttore Italia di Italcementi, intervistato in occasione di SAIE 2014: "l'Innovazione è l'asse principale di Italcementi". Italcementi che proprio quest'anno compie ben 150 anni, portati benissimo!

Nel dna di Italcementi, che proprio quest’anno compie 150 anni, è da sempre presente l’innovazione come uno dei suoi strumenti principali di sviluppo, così afferma Fabrizio Pedetta, Direttore Italia di Italcementi. “Il cemento è un materiale durevole, sicuro, sostenibile e soprattutto è un materiale bello dove l’innovazione gioca un ruolo principale: il cemento di oggi è molto diverso dal cemento di 50 anni fa. Basta pensare, ad esempio, al padiglione Italia all’Expò di Shangai, o alla “pelle” che verrà costruita per il padiglione dell’Expò di Milano, realizzati tutti con cementi innovativi entrambi studiati nel nostro i.lab al Kilometro Rosso di Bergamo”.

Pedetta continua affermando “noi crediamo molto nell’innovazione e pensiamo che sia un asse per il futuro”.
A riguardo della sostenibilità del cemento, il Direttore sottolinea la differenza fra “il materiale e l’uso che se ne fa del materiale” stesso: il cemento è un materiale sostenibile, “ma come tutti gli altri materiali più essere usato propriamente o impropriamente”.
Dice ancora: “Il cemento, penso sia uno dei materiali su cui si può fondare la riqualificazione urbana e su cui si può fondare una città nuova, del futuro, a misura d’uomo”. A riguardo del SAIE, Pedetta sostiene che sia la manifestazione “che meglio ci può rappresentare come produttori di materiali da costruzione, siamo contenti poi che ci sia anche questa coincidenza di anniversari della 50° edizione del Saie con il 150° anno di attività di Italcementi”.

Clicca sull'immagine per vedere il video
 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su