L’edilizia ecosostenibile come volano per la crescita economica e l’occupazione

GREEN BUILDING ECONOMIC IMPACT STUDY

Il Green Building Economic Impact Study, redatto da Booz Allen Hamilton per l' U.S. Green Building Council (USGBC) è un report che stima la crescita economica americana nei prossimi anni in funzione della crescita del mercato green, con particolare riferimento all’edilizia.

Da tale report si evince che entro il 2018 l’edilizia ecosostenibile contribuirà a creare 1,1 milioni di nuovi occupati. Tra questi, la certificazione LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) creerà almeno 386.000 nuovi posti di lavoro. Gli impatti sono stati misurati tenendo conto di GDP (Gross Domestic Product), ovvero del PIL (Prodotto Interno Lordo), di occupazione, di stipendi e di indicatori di tipo ambientale, a diverso livello.

Si stima che gli edifici LEED produrranno un incremento del PIL di circa 30 miliardi di dollari prima del 2018. Nel solo 2014 l’industria verde americana ha creato lavoro per oltre 2 milioni di persone.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Figura 1 – Impatto diretto, indiretto e indotto delle costruzioni green sul PIL ($)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Figura 2 – Impatto diretto, indiretto e indotto delle costruzioni green sull’occupazione

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Figura 3 – Risparmi ottenuti grazie all’edilizia ecosostenibile

E’ evidente dunque come il settore “green” dell’edilizia, in particolare certificata, possa costituire un eccezionale volano per la crescita economica di un Paese. Dati importanti che sarebbe il caso di considerare anche in Italia, dove l’edilizia ecosostenibile potrebbe da sé costituire il motore per la creazione di nuova occupazione e incremento del PIL italiano.
U.S. Green Building Council (USGBC) è composto da decine di migliaia di persone che si stanno muovendo compatte per la ricerca di un’edilizia di qualità, migliore, necessariamente collegata a dei requisiti di ecosostenibilità. LEED (Green building leadership) è il programma di certificazione ambientale degli edifici più conosciuto nel mondo, utilizzato in 153 Paesi.


Per ulteriori informazioni scarica il report completo

www.usgbc.org/  - Sito ufficiale