Fessure nel calcestruzzo: appunti per una maggiore comprensione del quadro fessurativo

EDOARDO MOCCO - AZICHEM 15/05/2016 7620

01 – premesse
Le note che seguono non hanno certamente la pretesa di rappresentare un “Giudizio Universale” sul complesso scenario delle fessure. Molto più semplicemente si propongono di fornire alcune informazioni sotto forma di semplice raccolta di alcuni “Post-it”.
”Per il vocabolario Treccani “il termine fessura , dal latino f?ssura, indica una fenditura o spaccatura, stretta e più sviluppata nel senso della lunghezza, soprattutto prodottasi in muri”.
 
La Raccomandazione Normal 1/88, edita da CNR – ICR (Istituto Centrale per il Restauro), definisce la “Fratturazione o Fessurazione” come “Degradazione che si manifesta con la formazione di soluzioni di continuità nel materiale che può implicare lo spostamento reciproco delle parti.
      
Per i progettisti, i costruttori ed i committenti, le fessure sono apparizioni insidiose e temute, generatrici di problemi e contestazioni.
In effetti le fessure, anche quando non comportano implicazioni strutturali, causano danni di natura estetica per l’edificio, insidiano l’immagine professionale degli operatori, comportano maggiori oneri di verifica, riparazione e manutenzione, “attentano” alla durabilità delle opere.   

02 – scenari fessurativi
Le rappresentazioni proposte da alcuni organismi tecnici, quali AITEC, CONCRETE SOCIETY, ACI, forniscono le immagini per fare una passeggiata commentata negli scenari fessurativi più frequenti.
 
Un primo elemento di indirizzo è rappresentato dal documento proposto da CONCRETE SOCIETY. La tabella di ragguaglio che lo accompagna consente di individuare, in modo approssimato ma abbastanza indicativo, le possibili cause degli eventi fessurativi illustrati.

Nell'articolo completo:

03 – cause schematiche delle fessure
04 – prevenzione antifessurativa
05 – ritiro ed aspetti tecnologici diversi
05.1 – ritiro plastico
05.2 – ritiro igrometrico
05.3 – ritiro & fessure
05.4 – fattori inerenti il ritiro

Vai al sito oppure scarica l'articolo completo!