L’asseverazione dei sistemi di automazione degli edifici: la procedura secondo la UNI/TS 11651:2016


Nel mese di novembre 2016 è stata pubblicata la specifica tecnica UNI/TS 11651 che fornisce la procedura di asseverazione per i sistemi di automazione e regolazione degli edifici in conformità alla UNI EN 15232.
L’asseverazione consente di verificare la conformità del sistema BACS, come realizzato, a una classe di efficienza (A, B, C e D) per gli edifici residenziali e non residenziali.
La procedura di asseverazione, descritta all’interno della specifica tecnica UNI/TS 11651, risponde alle finalità di verifica delle prescrizioni del D.M. “Requisiti Minimi” del 26/06/2015. Il Decreto, per edifici ad uso non residenziale, nel caso di nuove costruzioni o ristrutturazioni importanti, ha richiesto un livello minimo di automazione, corrispondente alla classe B (definita dalla norma UNI EN 15232), per il controllo, la regolazione e la gestione delle tecnologie dell’edificio e degli impianti termici.
Inoltre la procedura di asseverazione trova applicazione anche in relazione al D.M. 16/02/2016 sul Conto Termico 2.0 che ha esteso le tipologie di intervento per l'incremento dell'efficienza energetica in edifici esistenti, ai sistemi di automazione e regolazione degli edifici.

PROCEDURA DI ASSEVERAZIONE
La procedura di asseverazione effettua una valutazione delle funzioni di regolazione pertinenti per i seguenti servizi:
- riscaldamento;
- produzione di acqua calda sanitaria (mandata di acqua calda sanitaria);
- raffrescamento;
- ventilazione e condizionamento dell’aria;
- illuminazione;
- schermature solari;
- gestione tecnica dell’edificio.
La norma definisce cosa sia una funzione di regolazione ed una funzione di regolazione pertinente. Una funzione è un’unità di programma che fornisce esattamente un elemento di informazione. Una funzione di regolazione è quindi un effetto BACS di programmi e parametri. Le funzioni all’interno di un BACS sono definite funzioni di regolazione pertinenti, che sono quindi le funzioni di regolazione applicabili nel sistema BACS installato, in relazione ai servizi presenti e alla tipologia di impianti realizzati.

Nella procedura di asseverazione per ciascun servizio per il quale è installato un sistema di automazione e controllo vanno individuate:
• in primo luogo, le funzioni di regolazione pertinenti installate;
• in secondo luogo per ciascuna funzione di regolazione pertinente, la funzione operativa corrispondente.

Per sistema di automazione e regolazione degli edifici (BACS) si intendono tutti i prodotti e servizi tecnici per la regolazione automatica, il monitoraggio, l’ottimizzazione, il funzionamento, l’intervento umano e la gestione, al fine di perseguire l’efficienza energetica ed economica, nonché la sicurezza dei servizi degli edifici.

Sulla base della classe di appartenenza delle funzioni di regolazione installate, è possibile stabilire la classe di efficienza del sistema BACS, tenendo in considerazione che, secondo la UNI EN 15232, l’appartenenza a una classe comporta che tutte le funzioni di regolazione per il sistema BACS installato, ove applicabili e quindi pertinenti, corrispondano alla classe stessa o a una classe di efficienza superiore.

Va precisato che non necessariamente il sistema BACS deve prevedere l’automazione e il controllo di tutti i servizi presenti nell’edificio e, per ciascun servizio, non necessariamente deve prevedere tutte le funzioni di regolazione.

La procedura di asseverazione per i sistemi di automazione e regolazione degli edifici in conformità alla UNI EN 15232 prevede la compilazione degli appositi modelli contenenti:
- l’elenco delle funzioni del sistema BACS installato e l’assegnazione alle classi di efficienza sulla base del prospetto 2 della UNI EN 15232:2012 (Tabella 1);
- i dati dell’intervento (localizzazione) e la sua descrizione (tipologia di intervento, destinazione d’uso, oggetto dell’attestato, servizi presenti e asseverati);
- l’asseverazione di conformità alla classe da parte del soggetto responsabile.