La norma UNI EN 14037 sui controsoffitti radianti

Esempi di rese di sistemi radianti determinate sperimentalmente secondo UNI EN 14037 (Fonte:  Eurotherm a sinistra e RDZ a destra) 

Introduzione
La norma UNI EN 14037 dal titolo “Pannelli radianti sospesi per riscaldamento e raffrescamento alimentati con acqua a temperatura minore di 120 °C”contiene le indicazioni per i metodi di test e le applicazioni dei controsoffitti radianti e di altre tecnologie impiantistiche. È una norma che non è molto conosciuta, ma è importante per capire come sono stati testati i sistemi quando si leggono le schede tecniche dei prodotti.

La norma è stata revisionata e ripubblicata a fine 2016 ed è composta da 5 parti:

  • Parte 1: Pannelli radianti prefabbricati a soffitto per riscaldamento - Specifiche tecniche e requisiti
  • Parte 2: Pannelli radianti prefabbricati a soffitto per riscaldamento - Metodo di prova per determinare la potenza termica
  • Parte 3: Pannelli radianti prefabbricati a soffitto per riscaldamento - Determinazione della potenza termica 
  • Parte 4: Pannelli radianti prefabbricati a soffitto - Metodo di prova per determinare la potenza frigorifera
  • Parte 5: Soffitti per riscaldamento aperti o chiusi - Metodo di prova per determinare la potenza termica

La parte 1 definisce le specifiche tecniche e i requisiti dei pannelli prefabbricati montati a soffitto che presentano una intercapedine d'aria tra la struttura e il corpo scaldante (non annegati nella struttura) e alimentati con acqua a temperatura minore di 120°C.La norma definisce inoltre i dati generali aggiuntivi che il costruttore deve fornire agli operatori del settore per assicurare la corretta applicazione dei prodotti.
La parte 2 descrive il metodo di prova e la configurazione dell'installazione di prova per determinare la potenza termica dei pannelli radianti sospesi a soffitto secondo le specifiche della UNI EN 14037-1.
La parte 3 descrive la procedura per determinare la potenza termica nominale e la temperatura superficiale media dei pannelli radianti sospesi a soffitto per riscaldamento.
La parte 4 definisce le specifiche tecniche e i requisiti per la determinazione della potenza frigorifera dei pannelli radianti sospesi a soffitto secondo le specifiche della UNI EN 14037-1. La prova secondo questa norma richiede la misurazione della potenza termica del modello secondo la UNI EN 14037-2.
La parte 5 descrive il metodo di prova e l'installazione di prova per determinare la potenza termica dei soffitti per riscaldamento aperti o chiusi. La norma si applica inoltre per determinare la potenza termica dei soffitti freddi definiti nella norma UNI EN 14240, quando utilizzati anche per riscaldamento.

Le differenze con la norma UNI EN 14037 del 2005
Le principali modifiche rispetto alla versione del 2005 sono elencate di seguito:

  • Ampliamento del numero delle parti della norma (3 parti nella versione del 2005, 5 parti nella versione del 2016)
  • Modifica del titolo della norma
  • Modifica dell’introduzione
  • Aggiunta di un nuovo Master Panel 2
  • Riscrittura del paragrafo 9 sul “Test report”.

I sistemi radianti a soffitto nella norma UNI EN 14037
Diverse sono le tipologie di controsoffitti radianti disponibili sul mercato. La norma UNI EN 14037-1 descrive le tipologie alle quali si applica e le relative caratteristiche.
La norma precisa l'ambito di applicazione dei "free hangingpre-fabricatedceilingradiantpanels" ovvero pannelli radianti a soffitto prefabbricati appesi indipendentemente:

  • i pannelli devono essere installati con uno strato isolante superiore
  • la norma non si applica a dispositivi di riscaldamento indipendenti
  • la norma definisce inoltre i dati che dovrà fornire il produttore al fine di garantire la corretta applicazione del sistema
  • la norma non contiene indicazioni sugli accessori per il fissaggio a soffitto.

All'interno delle definizioni sono inoltre riportate le dimensioni dei pannelli radianti a soffitto prefabbricati; questi dovranno avere larghezza tra 0.3 metri e 1.5 metri. 
I prodotti prefabbricati oggetto della norma sono installati a soffitto, scambiano prevalentemente calore in modo radiante verso l’ambiente e minimizzano lo scambio verso l’alto attraverso l’aggiunta di uno strato  isolante accoppiato. Tale strato non è obbligatorio per pannelli radianti a soffitto con funzionamento in solo raffrescamento. I flussi d’aria tra i pannelli devono essere evitati. L’emissività della superficie radiante dovrà essere superiore a 0.8.

La norma UNI EN 14037-1 descrive le tipologie per individuare un parametro molto importante per la determinazione della resa del sistema: l’area attiva.
Nelle figure di seguito sono riportati i dettagli per la determinazione dell’area attiva dei soffitti radianti, con alcuni esempi applicativi.


Figura 1. Area attiva secondo UNI EN 14037-1. (Immagini a destra in alto,fonte: LOEX, in basso: RDZ)


Figura 2. Esempio sistema certificato secondo la norma UNI EN 14037 (Fonte: REHAU)


Figura 3. Esempio installazione di sistema certificato secondo la norma UNI EN 14037 (Fonte: Uponor) 

... continua a leggere scaricando il pdf ...